Ricetta della crosta per pizza senza impasto

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Vi devo delle scuse.

Diversi anni fa, ho scritto un post in cui sostenevo di aver trovato la ricetta definitiva per l'impasto della pizza.

Guarda anche: Zuppa di patate al forno con cottura a fuoco lento

Ho mentito.

L'estate scorsa mi sono imbattuta in una tecnica che da allora ha fatto saltare in aria tutte le croste di pizza fatte in casa che ho realizzato.

Ho aspettato a condividere con voi questa ricetta della crosta per pizza senza impasto perché volevo prima perfezionarla e, dopo averla preparata moltissime volte negli ultimi 8 mesi, posso finalmente dire che è pronta.

È deliziosamente gommosa, perfettamente irregolare e ha una profondità di sapore che non troverete nelle solite ricette di croste.

Il marito della prateria ha ufficialmente bandito tutte le altre ricette di pizza da casa nostra... Richiede qualche passaggio in più rispetto alla mia vecchia ricetta, ma non importa. Una volta assaggiata, non vi importerà se dovrete scalare il monte Everest per farla. Provatela e basta, davvero.

Crosta per pizza senza impasto

  • 3 1/2 tazze di acqua calda
  • 7 1/2 tazze di farina integrale non sbiancata (dove acquistarla)
  • 1 cucchiaio di lievito secco attivo
  • 1 cucchiaio di sale* (io uso e amo questo)
  • La vostra scelta di condimenti per la pizza (a me piace mantenerla semplice per far risaltare la bellezza della crosta: di solito scelgo una semplice salsa di pomodoro fresco, foglie di basilico fresco, mozzarella a fette, un pizzico di salame piccante e magari una spolverata di sale all'aglio...).

Strumenti consigliati:

(Questo post contiene link di affiliazione)

  • Buccia per pizza (questa di Lehman's è davvero bella)
  • Un grande secchio di plastica per l'impasto (io ho preso questo su Amazon - assicuratevi di prendere anche il coperchio).
  • Pietra per pizza (io ne ho una simile, che uso da anni! Anche questa teglia per pizza in ghisa funziona molto bene).

*La magia di questa ricetta non sta negli ingredienti, ma piuttosto nel processo di preparazione. tecnica .

In un recipiente grande (con coperchio) mescolare il lievito e l'acqua, quindi aggiungere il sale e la farina.

Non è necessario impastare la pasta, basta usare un cucchiaio di legno per incorporare gli ingredienti. Sembrerà un pasticcio disordinato, ma è proprio quello che vogliamo.

Coprite leggermente con il coperchio (non volete che sia ermetico) e mettete a lievitare per 2-3 ore.

Guarda anche: Come cucinare da zero quando si ha poco tempo a disposizione

Una volta che l'impasto è lievitato, potete utilizzarlo subito o conservarlo in frigorifero. In genere preparo l'impasto il giorno prima del bisogno, lo conservo in frigorifero per tutta la notte e lo utilizzo il giorno successivo. L'impasto raffreddato è più facile da maneggiare e più a lungo si conserva, più il sapore è buono.

Preparazione della pizza:

Preparate in anticipo la salsa, il formaggio e gli altri condimenti. Dovrete lavorare in modo efficiente in una catena di montaggio.

Utilizzando la temperatura più alta possibile consentita dal vostro forno (di solito 550-600 gradi Fahrenheit), preriscaldate il forno e la pietra per pizza per almeno 30-45 minuti prima di iniziare a cuocere le pizze. Si è tentati di saltare questa parte, ma non fatelo: fa la differenza.

Misurate una pallina di pasta da 13 oz. dal vostro secchio. Io uso la mia bilancia da cucina per essere sicuro di essere semi-accurato, ma non deve essere perfetto. Di solito ottengo 4-5 pizze da questa ricetta. Sono più piccole della vostra pizza media, ma questo è preferibile perché sono più facili da modellare e trasferire in questo modo.

Mettete l'impasto su una superficie ben infarinata e schiacciatelo. Usate i pugni o le nocche per allungare l'impasto (anche la forza di gravità vi aiuterà. Ecco un video se avete bisogno di una visione). Stiamo cercando di preservare le sacche d'aria nell'impasto, quindi evitate di schiacciarlo il più possibile. Mettetelo sulla vostra buccia per pizza ben infarinata e continuate a modellarlo delicatamente in modo da ottenere un cerchio, evitando di appiattire troppo i bordi.perché vogliamo che rimangano gonfie e masticabili.

Se l'impasto si strappa mentre lo lavorate, non c'è da preoccuparsi: ricucitelo e continuate. E se siete come me, probabilmente la forma dell'impasto sarà un po' irregolare, ma non preoccupatevi: aggiunge solo un tocco di artigianalità.

Aggiungete la salsa e i condimenti all'impasto, poi fatelo scivolare sul molto caldo Se l'impasto non si muove, a volte lo rimetto sul bancone, sollevo delicatamente il bordo dell'impasto e butto un po' di farina sotto. Potete anche provare a costruire la pizza su carta da forno e poi farla scivolare in forno con la buccia.

Infornate la pizza per 5 minuti a 550+ gradi, poi passate all'impostazione broil e fate cuocere per 1-2 minuti. La pizza è pronta quando la crosta è dorata e il formaggio è completamente fuso.

Togliere dal forno (di solito lo prendo con le pinze e lo faccio scivolare su un tagliere grande per non dover spostare la pietra calda) e ripetere con l'impasto rimanente.

Se si desidera preparare una sola pizza alla volta, è sufficiente conservare in frigorifero il resto dell'impasto fino a quando non si è pronti.

Note sulla crosta della pizza:

  • Un forno super caldo e una pietra per pizza sono gli elementi che rendono magica questa ricetta. Non saltate questa parte!
  • Se durante la cottura al forno la crosta dovesse presentare delle macchie scure, quasi carbonizzate, non c'è problema: è ancora più buona.
  • Questa pizza è migliore se i condimenti sono ridotti al minimo.
  • Non ho idea di come convertire questa ricetta in una ricetta senza glutine, mi spiace. E l'ho fatta solo con farina integrale non sbiancata, non ho provato con farine integrali.
  • Di solito uso tutto l'impasto in una volta sola e preparo 4-5 pizze, perché sono ottime per gli avanzi del giorno dopo. Tuttavia, se volete preparare solo 1-2 pizze alla volta, non c'è problema: usate l'impasto che vi serve e conservate il resto in frigorifero per una settimana al massimo.
  • Volete preparare la vostra mozzarella per una pizza davvero artigianale? Ecco il mio tutorial per la mozzarella fatta in casa.
  • E questo post contiene la mia ricetta preferita per una salsa di pomodoro semplice e fresca che si sposa magnificamente con questa ricetta.

Ricetta adattata da Mother Earth News e da Farina, acqua, sale, lievito di Ken Forkish.

Stampa

Ricetta della crosta per pizza senza impasto

  • Autore: La prateria
  • Rendimento: 4 - 5 pizze piccole 1 x
  • Categoria: Piatto principale
  • Cucina: Italiano

Ingredienti

  • 3 1/2 tazze di acqua calda
  • 7 1/2 tazze di farina integrale non sbiancata (dove acquistarla)
  • 1 cucchiaio di lievito secco attivo
  • 1 cucchiaio di sale marino (io adoro questo)
  • La vostra scelta di condimenti per la pizza (a me piace mantenerla semplice per far risaltare la bellezza della crosta: di solito scelgo una semplice salsa di pomodoro fresco, foglie di basilico fresco, mozzarella a fette, un pizzico di salame piccante e magari una spolverata di sale all'aglio...).
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. In un recipiente grande (con coperchio) mescolare il lievito e l'acqua, quindi aggiungere il sale e la farina.
  2. Non è necessario impastare la pasta, basta usare un cucchiaio di legno per incorporare gli ingredienti. Sembrerà un pasticcio disordinato, ma è proprio quello che vogliamo.
  3. Coprite leggermente con il coperchio (non volete che sia ermetico) e mettete a lievitare per 2-3 ore.
  4. Una volta che l'impasto è lievitato, potete utilizzarlo subito o conservarlo in frigorifero. In genere preparo l'impasto il giorno prima del bisogno, lo conservo in frigorifero per tutta la notte e lo utilizzo il giorno successivo. L'impasto raffreddato è più facile da maneggiare e più a lungo si conserva, più il sapore è buono.
  5. Preparazione della pizza:
  6. Preparate in anticipo la salsa, il formaggio e gli altri condimenti. Dovrete lavorare in modo efficiente in una catena di montaggio.
  7. Utilizzando la temperatura più alta possibile consentita dal vostro forno (di solito 550-600 gradi Fahrenheit), preriscaldate il forno e la pietra per pizza per almeno 30-45 minuti prima di iniziare a cuocere le pizze. Si è tentati di saltare questa parte, ma non fatelo: fa la differenza.
  8. Misurate una pallina di pasta da 13 once dal vostro secchio. Io uso la mia bilancia da cucina per essere sicuro di essere semi-accurato, ma non deve essere perfetto. Di solito ottengo 4-5 pizze da questa ricetta. Sono più piccole della vostra pizza media, ma questo è preferibile perché sono più facili da modellare e trasferire in questo modo.
  9. Posizionare l'impasto su una superficie ben infarinata e schiacciarlo. Usare i pugni o le nocche per allungare l'impasto. Stiamo cercando di preservare le sacche d'aria nell'impasto, quindi evitiamo di schiacciarlo il più possibile. Posizionare l'impasto sulla buccia della pizza ben infarinata e continuare a modellarlo delicatamente in un cerchio (circa), evitando di appiattire troppo i bordi, poiché vogliamo che rimangano gonfi e gommosi.
  10. Se l'impasto si strappa mentre lo si lavora, non c'è da preoccuparsi: basta ricucirlo e continuare.
  11. Aggiungete la salsa e i condimenti all'impasto, quindi fatelo scivolare sulla pietra per pizza molto calda del forno.
  12. Infornate la pizza per 5 minuti a 550+ gradi, poi passate all'impostazione broil e fate cuocere per 1-2 minuti. La pizza è pronta quando la crosta è dorata e il formaggio è completamente fuso.
  13. Togliere dal forno e ripetere l'operazione con l'impasto rimanente.
  14. Se si desidera preparare una sola pizza alla volta, è sufficiente conservare in frigorifero il resto dell'impasto fino a quando non si è pronti.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.