Ricetta della marmellata di ribes al miele

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Io e la frutta coltivata in casa non abbiamo un buon rapporto.

I meli che ho piantato?

Morto entro 10 mesi.

La pianta di mirtillo?

Non aveva alcuna possibilità.

Il patch di lamponi?

Se sono fortunato, ne ricevo circa una tazza a estate.

Le fragole?

Forse una scodella in un anno buono.

Non è del tutto colpa mia... La stagione di crescita del Wyoming non è esattamente favorevole ai frutteti. Per un po' ho rinunciato, finché non ho iniziato a fare qualche ricerca.

Cosa hanno piantato qui i vecchi? Ribes.

Cosa si trova ancora intorno a molte vecchie case coloniche della prateria? Ribes.

E così sia il ribes.

E abbiamo avuto il primo raccolto di frutta sostanzioso in oltre dieci anni.

Guarda anche: Come cucinare le costine corte

È una lezione su come assecondare ciò che vuole funzionare naturalmente, invece di battere ostinatamente la testa contro il muro ripetutamente (di solito devo fare quest'ultima cosa per un po' di tempo: sono fatto così).

In ogni caso.

Ho piantato un paio di cespugli di ribes 2-3 anni fa e sono già carichi di frutti.

Non si preoccupano se mi dimentico di annaffiarle, il vento a 70 miglia all'ora non le disturba e sono una delle prime piante che iniziano a verdeggiare all'inizio della primavera.

Caro ribes, ti amo.

Se non avete mai assaggiato un ribes, è decisamente aspro, ma con un po' di zucchero o miele si trasforma in una delizia d'altri tempi.

Esistono diverse varietà di ribes, ma in questo momento stiamo coltivando quello nero.

Perché?

Perché è quello che mi ha venduto il tizio del mercato contadino.

Quindi, sì, non è una ragione molto convincente... ma siamo a questo punto.

Tuttavia, qualsiasi varietà produrrà bacche che potrete utilizzare in decine di ricette casalinghe, quindi non credo che possiate sbagliare, indipendentemente dal tipo scelto.

Da quello che posso dire, il ribes rosso è un po' più delicato, mentre il ribes nero ha un sapore più aspro e contiene una maggiore quantità di vitamina C.

(È interessante notare che in passato il ribes era vietato a New York e in altre parti degli Stati Uniti perché si pensava che fosse portatore di una malattia che colpisce alcune varietà di pini... Per fortuna il divieto è stato abrogato).

Cosa si fa con il ribes?

Il ribes produce deliziose marmellate, gelatine, sciroppi, pani veloci e torte con un tocco antico. Contiene molta pectina naturale, quindi tecnicamente non è necessario aggiungere altra pectina per far rapprendere le marmellate e le gelatine.

Essendo decisamente aspre, non sono un frutto che vorrei mangiare crudo o semplice, ma con un po' di dolcificante hanno un sapore meravigliosamente brillante.

Il mio ribes matura in più fasi, quindi ho raccolto le bacche quando diventavano viola scuro, ho tolto i gambi, ho lavato i frutti e li ho messi in freezer finché non ne ho avuti abbastanza da giustificare la preparazione della marmellata.

Se il ribes contiene naturalmente pectina, perché avete usato ancora la pectina in scatola?

Purtroppo, molte delle ricette di marmellata senza aggiunta di pectina richiedevano lo zucchero bianco per far rapprendere la marmellata.

Preferisco di gran lunga usare il miele per dolcificare le mie marmellate fatte in casa (questo è il mio miele preferito), quindi, per evitare qualsiasi intoppo, ho scelto di attenermi alla mia solita tecnica di confettura usando la Pectina di Pomona, che uso da anni e che mi permette di evitare utilizzare tazze di zucchero bianco come dolcificante (che di solito è necessario per garantire che le marmellate gelifichino correttamente).

Ecco la ricetta della marmellata di ribes che ho utilizzato: è stata un successo per tutta la famiglia.

Guarda anche: Come fare i crauti

Ricetta della marmellata di ribes al miele

  • 4 tazze di ribes schiacciato (qualsiasi varietà)
  • 2 cucchiaini di acqua di calcio*
  • 2 cucchiaini di pectina di Pomona
  • Da 1/2 a 1 tazza di miele (questo dipende dalle vostre preferenze di gusto)

*Questo ingrediente è unico della pectina Pomona ed è incluso nella confezione. Preparare l'acqua mettendo 1/2 cucchiaino di calcio in polvere in un barattolo con 1/2 tazza d'acqua. Agitare bene. Si conserva in frigorifero per molti mesi.

  1. Mettere la frutta misurata in una pentola grande o in una casseruola. Aggiungere l'acqua di calcio.
  2. Mettere il miele in una ciotola separata e mescolare con la pectina in polvere.
  3. Portare la frutta ad ebollizione completa, quindi aggiungere la miscela di pectina e miele. Mescolare bene per sciogliere completamente la pectina (questo è anche un buon momento per fare un rapido test di assaggio per vedere se la marmellata è ad un livello di dolcezza che vi piace).
  4. Riportare il composto a ebollizione completa e far bollire per un minuto (per ebollizione si intende un'ebollizione che continua a gorgogliare anche quando si mescola vigorosamente con un cucchiaio).
  5. Controllare che non ci sia gelificazione (vedi nota sotto); se si ottiene, togliere la pentola dal fuoco.
  6. Se si desidera conservare la marmellata: Versare la marmellata calda in barattoli caldi (si possono usare barattoli da 4 oz o da 8 oz), lasciando uno spazio di 1,5 cm. Applicare i coperchi e gli anelli e lavorare in un conservificio ad acqua bollente per 10 minuti più un minuto aggiuntivo per ogni 1000 piedi di altitudine.
  7. Provate i miei coperchi preferiti per le conserve, per saperne di più sui coperchi FOR JARS: //theprairiehomestead.com/forjars (usate il codice PURPOSE10 per uno sconto del 10%)

Come faccio a sapere se la mia marmellata è gelificata?

(RICORDA: la pectina si deposita solo quando è fredda, non aspettarti di vedere gelificare la marmellata calda).

Prima di iniziare la preparazione della marmellata, mettete un piattino nel congelatore. Quando siete pronti a fare il test, mettete 1/2 cucchiaino di marmellata sul piattino e rimettetelo nel congelatore. Se si è solidificata dopo pochi minuti di permanenza nel congelatore, siete pronti a partire! Se dopo alcuni minuti è ancora liquida, continuate a cuocere a fuoco lento.

Se siete amanti della vista, date un'occhiata al mio video su youtube sulla preparazione della marmellata, dove vi mostro come controllare la gelificazione.

Marmellata di ribes fatta in casa Note di cucina:

  • Marmellata di ribes fatta in casa su biscotti fatti in casa: c'è qualcosa di più casalingo di questo?
  • Se la marmellata non si gelifica dopo il minuto di ebollizione, si può bollire un po' più a lungo. Tuttavia, si tenga presente che una bollitura eccessiva della marmellata provoca anche la mancanza di gel, quindi si cerchi di mantenere il tempo di cottura al minimo.
  • Resistete all'impulso di raddoppiare i vostri lotti di marmellata: un aumento della quantità può influenzare il funzionamento della pectina e causare lotti non gelificati. Se avete bisogno di produrre una quantità maggiore di marmellata, fate più lotti in vasi diversi.
  • Se preferite non inscatolare la vostra marmellata, potete anche metterla in frigorifero e consumarla entro 10 giorni, oppure metterla in contenitori sicuri per il congelamento e congelarla fino a un anno.
  • Se desiderate sentirvi abbastanza sicuri da mettere in conserva la vostra marmellata, ci penso io! I ha creato il sistema Canning Made Easy è la cosa migliore che avere la bisnonna in cucina con voi che vi mostra i trucchi.

Stampa

Ricetta della marmellata di ribes al miele

La marmellata di ribes zuccherata al miele è un modo antico e delizioso di gustare i ribes del giardino.

  • Autore: Jill Winger
  • Rendimento: 4 tazze 1 x

Ingredienti

  • 4 tazze di ribes schiacciato (qualsiasi varietà)
  • 2 cucchiaini di acqua di calcio ( *Questo ingrediente è unico per la pectina Pomona e le istruzioni & i materiali sono inclusi nella confezione).
  • 2 cucchiaini di pectina di Pomona
  • Da 1/2 a 1 tazza di miele (questo dipende dalle vostre preferenze di gusto)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Mettere la frutta misurata in una pentola grande o in una casseruola. Aggiungere l'acqua di calcio.
  2. Mettere il miele in una ciotola separata e mescolare con la pectina in polvere.
  3. Portare la frutta ad ebollizione completa, quindi aggiungere la miscela di pectina e miele. Mescolare bene per sciogliere completamente la pectina (questo è anche un buon momento per fare un rapido test di assaggio per vedere se la marmellata è ad un livello di dolcezza che vi piace).
  4. Riportare il composto a ebollizione completa e far bollire per un minuto (per ebollizione si intende un'ebollizione che continua a gorgogliare anche quando si mescola vigorosamente con un cucchiaio).
  5. Controllare che non ci sia gelificazione (vedi nota sotto); se si ottiene, togliere la pentola dal fuoco.
  6. Se si desidera conservare la marmellata: Versare la marmellata calda in barattoli caldi (si possono usare barattoli da 4 oz o da 8 oz), lasciando uno spazio di 1,5 cm. Applicare i coperchi e gli anelli e lavorare in un conservificio ad acqua bollente per 10 minuti più un minuto aggiuntivo per ogni 1000 piedi di altitudine.
  7. Provate i miei coperchi preferiti per le conserve, per saperne di più sui coperchi FOR JARS: //theprairiehomestead.com/forjars (usate il codice PURPOSE10 per uno sconto del 10%)

Note

  • Marmellata di ribes fatta in casa su biscotti fatti in casa: c'è qualcosa di più casalingo di questo?
  • Se la marmellata non si gelifica dopo il minuto di ebollizione, è possibile farla bollire un po' più a lungo. Tuttavia, è bene tenere presente che una bollitura eccessiva della marmellata può causare la mancanza di gel, quindi cercate di ridurre al minimo il tempo di cottura.
  • Resistete all'impulso di raddoppiare i vostri lotti di marmellata: un aumento della quantità può influenzare il funzionamento della pectina e dare luogo a lotti non gelificati. Se avete bisogno di produrre una quantità maggiore di marmellata, preparate più lotti in vasi diversi.
  • Se preferite non inscatolare la vostra marmellata, potete anche metterla in frigorifero e consumarla entro 10 giorni, oppure metterla in contenitori sicuri per il congelamento e congelarla fino a un anno.
  • Se desiderate sentirvi abbastanza sicuri da mettere in conserva la vostra marmellata, ci penso io! I ha creato il sistema Canning Made Easy è la cosa migliore che avere la bisnonna in cucina con voi che vi mostra i trucchi.

Ecco alcune delle mie ricette preferite per la conservazione della frutta:

  • Marmellata da freezer senza cottura e zuccherata al miele
  • Ricetta del burro di pesche
  • Conservazione delle pesche con miele e cannella
  • Conservazione delle pere con sciroppo d'acero
  • Conservazione delle ciliegie con il miele

Date un'occhiata al mio Mercantile per tutte le mie forniture preferite per l'homesteading.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.