Ricetta della tortilla fatta in casa

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Le tortillas sono state una delle prime cose che ho provato a fare completamente da zero.

Ho fatto il mio primo tentativo quando ancora compravo regolarmente spaghetti Ramen, margarina e cereali in scatola...

In effetti, probabilmente ho preparato la prima ricetta di tortilla con una generosa dose di olio di canola.... Come sono cambiati i tempi...

Da allora ho fatto molta strada (come il pane francese fatto in casa e la stesura di un libro di cucina) e anche la mia ricetta delle tortilla.

Guarda anche: Come fare la mozzarella

Dopo aver avuto quel momento iniziale di beatitudine di " Guarda cosa ho fatto Ho finito per sperimentare un milione di ricette di tortilla diverse prima di trovarne una che mi soddisfacesse.

Abbiamo avuto tortillas gommose, tortillas bruciate, tortillas di cartone, tortillas friabili, tortillas inzuppate, tortillas gommose e tortillas piccole. ... Scommetto che non sapevi che fosse possibile sbagliare un articolo in così tanti modi, eh?

Ho finalmente trovato un metodo di tortilla con lievito madre integrale che mi piaceva molto, ma c'era un problema: non sempre avevo un lievito madre in funzione. (In questo momento non lo faccio, in realtà ), quindi avevamo bisogno di un'alternativa.

Ho fatto questa ricetta di tortilla molte, molte volte e credo che sia praticamente perfetta.

Ricetta della tortilla di farina fatta in casa

(questo post contiene link di affiliazione)

  • 2 tazze di farina (utilizzare quello che si ha a disposizione: bianco non sbiancato, integrale o una combinazione dei due. Vedere le note di cucina in fondo).
  • 1 cucchiaino di sale (adoro questo)
  • 4 cucchiai di olio di cocco fuso (dove acquistare l'olio di cocco) OPPURE strutto (come fare lo strutto)
  • 3/4 di tazza di acqua calda (o siero di latte)

In una ciotola capiente mescolate la farina e il sale (io adoro questa).

Mescolare l'olio di cocco o lo strutto alla farina fino a ottenere un composto friabile. Di solito inizio con una forchetta e finisco per usare le mani per schiacciare tutte le piccole palline di olio di cocco nella farina. Sarà grumoso, e va bene così.

Aggiungere l'acqua e mescolare fino a quando l'impasto non si forma. Impastare per 2 minuti, quindi coprire l'impasto e farlo riposare per 20 minuti. Uno dei motivi per cui amo questa ricetta è che sembra essere sempre la perfetta proporzione tra farina e liquido. Raramente, se non mai, devo aggiungere altra farina o acqua per ottenere una consistenza dell'impasto impastabile. Ma siate pronti ad aggiustare se necessario, poiché il clima e la varietà di farina possono giocare un ruolo importante.in questo.

Dividere il tutto in 8 palline e arrotolare ogni pallina il più sottile possibile in una forma circolare. (Anche se vi piacciono le tortillas spesse, finiranno per gonfiarsi durante la cottura).

Cuocete le tortillas in una padella preriscaldata e mediamente calda per circa 30 secondi su ogni lato. Cercate delle macchie dorate che vi indichino che sono pronte per essere girate. Il mio forno ha un quinto bruciatore al centro che si trasforma in una piastra in ghisa, quindi di solito uso quello per fare le tortillas. Tuttavia, amo usare anche le mie padelle in ghisa per fare le tortillas.

Conservate in frigorifero, meglio se usate subito, ma potete riscaldarle per qualche secondo nella padella se pensate di usarle il giorno dopo.

Serviteli insieme alla mia ricetta dei fagioli fritti, oppure trasformateli in tacos o burritos. Potreste anche vedermi spalmare una tortilla calda con burro e marmellata fatta in casa, a volte...

Se volete saperne di più su come cucinare ricette facili da preparare, date un'occhiata al mio libro Corso accelerato di cucina tradizionale e il mio Ricettario della prateria .

Guarda anche: Guida alle verdure sottaceto veloci

Note di cucina:

  1. Usate la farina che preferite, io di solito uso quella bianca non sbiancata per questa ricetta. Più farina integrale usate, più avrete difficoltà a farli diventare di cartone il giorno dopo... Sì, potete riscaldarli e questo aiuta, ma al maritino non piace ancora prendere quelli di cartone nei suoi pranzi...
  2. Ho una pressa per tortilla, ma continuo a preferire il mattarello: è difficile ottenere una tortilla grande con la pressa, inoltre sono più veloce con il mattarello.
  3. Quando sono di fretta, spesso salto il periodo di riposo di 20 minuti. In realtà, salto quasi sempre i 20 minuti di riposo...
  4. Dovrete fare una doppia o tripla infornata... Almeno è quello che faccio sempre io. Si congelano - basta riscaldarli nella padella per ammorbidirli prima di servirli.
  5. Ho scoperto che non c'è bisogno di ungere la padella per cucinare questi piatti, che vanno benissimo in una padella asciutta.
  6. Il segreto per ottenere tortillas grandi e sottili? L'OLIO. Mi ci è voluto un sacco di tempo per capire perché le mie tortillas non si stendevano mai... Stavo lì a rotolare con tutte le mie forze, ma l'impasto era come un elastico... Si ritirava sempre non appena lo sollevavo dal bancone... Ho capito che era a causa del liquido Le tortillas sono tradizionalmente preparate con lo strutto, ma nei tempi moderni molti usano l'accorciamento (un grande no...) Sapevo di dover usare un grasso solido per il mio impasto, ma non ho accesso allo strutto al momento. (Finalmente abbiamo macellato i nostri maiali! Ecco il mio tutorial per la resa del lardo fai da te) E non voglio toccare l'accorciamento, quindi ho optato per l'olio di cocco. Bingo! (dove comprare l'olio di cocco)
  7. Per conservare le tortillas, mi piace foderare un grande sacchetto Ziploc con carta assorbente, per evitare che si secchino velocemente.
  8. Se siete interessati a provare il mio sale preferito, *per un periodo limitato* utilizzate il codice per ottenere uno sconto del 15% sul vostro ordine totale!
Stampa

Ricetta della tortilla fatta in casa

  • Autore: La prateria
  • Tempo di cottura: 1 min.
  • Tempo totale: 1 min.
  • Rendimento: 8 1 x
  • Categoria: Pane
  • Cucina: Messicano

Ingredienti

  • 2 tazze di farina
  • 1 cucchiaino di sale (adoro questo)
  • 4 cucchiai di olio di cocco fuso O di strutto
  • 3/4 di tazza di acqua calda (o siero di latte)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Mescolare la farina e il sale in una ciotola capiente.
  2. Mescolare l'olio di cocco o lo strutto alla farina fino a ottenere un composto friabile. Di solito inizio con una forchetta e finisco per usare le mani per schiacciare tutte le piccole palline di olio di cocco nella farina. Sarà grumoso, e va bene così.
  3. Aggiungere l'acqua e mescolare fino a quando l'impasto non si forma. Impastare per 2 minuti, quindi coprire l'impasto e farlo riposare per 20 minuti. Uno dei motivi per cui amo questa ricetta è che sembra essere sempre la perfetta proporzione tra farina e liquido. Raramente, se non mai, devo aggiungere altra farina o acqua per ottenere una consistenza dell'impasto impastabile. Ma siate pronti ad aggiustare se necessario, poiché il clima e la varietà di farina possono giocare un ruolo importante.in questo.
  4. Dividetelo in 8 palline e arrotolatele il più sottile possibile in una forma circolare (anche se vi piacciono le tortillas spesse, finiranno per gonfiarsi durante la cottura).
  5. Cuocete le tortillas in una padella preriscaldata e mediamente calda per circa 30 secondi su ogni lato. Cercate delle macchie dorate che vi indichino che sono pronte per essere girate. Il mio forno ha un quinto bruciatore al centro che si trasforma in una piastra in ghisa, quindi di solito uso quello per fare le tortillas. Tuttavia, amo usare anche le mie padelle in ghisa per fare le tortillas.
  6. Conservate in frigorifero, meglio se usate subito, ma potete riscaldarle per qualche secondo nella padella se pensate di usarle il giorno dopo.
  7. Serviteli insieme alla mia ricetta dei fagioli fritti, oppure trasformateli in tacos o burritos. Potreste anche vedermi spalmare una tortilla calda con burro e marmellata fatta in casa, a volte...

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.