Il latte di capra è disgustoso... O forse no?

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Devo confessare che, prima di iniziare a mungere le nostre capre, non avevo mai bevuto il latte di capra.

Rischioso?

Forse.

Immagino che ci sia la possibilità che io ne disprezzi assolutamente il sapore e che quindi sia costretto a sospendere tutte le attività di allevamento di capre da latte. Ma mi piace vivere sul filo del rasoio...

Dopo aver ascoltato diverse persone che spiegavano con passione perché ritenevano il latte di capra assolutamente disgustoso, ho iniziato a diventare un po' nervosa. ...

E poi arrivò il giorno della resa dei conti.

Ho munto la vecchia Cinnamon e ho portato il suo latte in casa. Dopo averlo accuratamente filtrato, l'ho messo in un barattolo di vetro e l'ho riposto nel retro del frigorifero (qui potete leggere tutti i miei consigli sulla gestione del latte crudo).

Guarda anche: 10 motivi per cui la vostra mucca da latte potrebbe essere in crisi

Una volta che era bello freddo, ne ho versato una piccola parte in un bicchiere.

Lo scrutai con sospetto.

Sembrava abbastanza normale.

Ho infilato il naso nella tazza e ho inspirato...

Non c'è niente di anormale...

Io e mio marito lo fissammo ancora per un minuto e poi ne bevvi cautamente un sorso.

Guarda anche: 5 motivi per non prendere le capre

Sapeva di...

Latte.

Nessun sapore di capra, nessun sapore amaro, solo latte.

È ricco e cremoso, come la maggior parte del latte intero e crudo. Quindi ora mi chiedo perché il latte di capra sia così malvisto...

Anche se non l'ho mai provata, ho sentito dire che la roba pastorizzata che si compra in drogheria non è un problema, (SPECIALMENTE la roba in scatola) ha un sapore molto caprino. Sospetto che la versione del latte di capra acquistata in negozio abbia rovinato molti potenziali appassionati di latte di capra.

Se avete mai bevuto del latte fresco di capra che ha un sapore un po' strano, ci sono un paio di fattori diversi che possono essere alla base di questo strano sapore.

1. Alcune razze possono avere un latte più "caprino" di altre. Il Toggenburgo, ad esempio, si dice che abbia un latte dal sapore più forte, motivo per cui viene preferito per alcuni tipi di caseificazione.

2. La dieta di un animale da latte può avere un ruolo importante nel sapore del latte. Se le vostre capre hanno l'opportunità di pascolare, potrebbero trovare erbacce che potrebbero conferire al latte sapori forti. Ora, le mie capre mangiano molte erbacce senza problemi, ma dipende da ciò che cresce nella vostra zona. E se mangiano molte cipolle o aglio, anche questi sapori potrebbero comparire nel latte (ma non sempre).

3. Ho scoperto che più a lungo il latte rimane in frigorifero, più diventa caprino. Quindi, per ottenere risultati ottimali, maneggiate il latte in modo appropriato e bevetelo entro un paio di giorni (non vi farà male bere latte più vecchio, solo che il sapore potrebbe essere meno gradevole).

4. Se nelle vicinanze c'è un maschio adulto (capra intatta), non stupitevi se il vostro latte ha un odore un po' "muschiato". Non ci avevo creduto fino a quando, un anno, abbiamo preso in prestito un cervo durante la stagione riproduttiva... Uff! Il mio yogurt fatto in casa aveva un interessante sottofondo "di cervo". No, grazie.

Se ancora non riuscite a capire perché il vostro latte ha un sapore strano, date un'occhiata a questo post con 16 possibili ragioni per i sapori sgradevoli del latte.

Allora, caro scettico del latte di capra, spero di averti ispirato a dare a quel latte di capra almeno un altro tentativo .

Trovate qualcuno che abbia un caseificio casalingo che gestisca il latte in modo appropriato e chiedete di poterne assaggiare un bicchiere. Credo che rimarrete piacevolmente sorpresi 😉

Se il pensiero del latte crudo fresco o della produzione casalinga di latte vi incuriosisce, date un'occhiata ad altri miei post:

  • Perché bere latte crudo
  • Come mungere una volta al giorno
  • Balsamo per la mammella fatto in casa
  • 6 consigli per maneggiare in sicurezza il latte crudo
  • 20 modi per utilizzare il latte crudo acido

Questo post è stato condiviso su Frugal Days Sustainable Ways (Giorni frugali e modi sostenibili)

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.