Calzoni di pizza facili da fare in casa

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Dimostrerò la mia ignoranza qui...

Ma come si pronuncia esattamente la parola calzone?

È cal-ZONE?

Oppure cal-zonie?

Oppure cal-zon-eh?

Come potete vedere, non abbiamo molta cultura qui nella prateria del Wyoming...

Per fortuna non sto facendo un video sul calzone, quindi non devo fare la figura dell'idiota se lo sto pronunciando in modo sbagliato 😉

Ma a prescindere dal modo in cui si pronuncia la parola, questa ricetta di calzone è dannatamente buono.

Il venerdì è di solito la serata della pizza a casa nostra e, quando ci stanchiamo della pizza, la cambiamo preparando i calzoni.

Piuttosto selvaggio e folle, eh?

I calzoni sono una di quelle cose che fanno gola a tutti, ma in realtà sono piuttosto semplici da preparare a casa. La vostra famiglia vi amerà per sempre quando li preparerete.

Ricetta del calzone facile

  • Un lotto di pasta per pizza fatta in casa
  • 2 tazze di mozzarella (ecco come fare la mozzarella in casa)
  • Condimenti a scelta: di solito uso circa 3/4 di tazza di condimenti per calzone. (La mia preferita è la salsiccia sbriciolata con funghi a fette, ma va bene qualsiasi condimento da pizza: salame piccante, olive, peperoni, ananas, verdure, ecc.)
  • 1-2 tazze di salsa marinara (per intingere)

Istruzioni:

Impastare la pasta della pizza e lasciarla lievitare per un'ora.

Al termine del periodo di lievitazione, punzecchiare e dividere in quattro panetti uguali.

Arrotolare ogni panetto in una forma circolare di circa 8″ di diametro (non devono essere perfetti - potete vedere come sono sciatti i miei!).

Disporre i condimenti desiderati su metà del cerchio di pasta (l'altra metà verrà ripiegata per creare la tasca).

Guarda anche: Come cucinare un tacchino allevato a terra

Guarda anche: Ricetta del sapone di sego

Cospargere abbondantemente di mozzarella...

Ripiegare la metà superiore del cerchio sul condimento per creare una tasca. Se le due metà non si allineano perfettamente, non c'è problema: basta allungare/regolare l'impasto fino a quando non si riesce ad arricciare i bordi per sigillare il calzone. Di solito faccio un po' di movimento di arrotolamento/pizzicamento/schiacciamento dei bordi per assicurarmi che i calzoni non si stacchino durante la cottura.

Disporre i calzoni su una pietra per pizza (come questa) o su una teglia unta e lasciarli lievitare per 30 minuti.

Infornate per 25-30 minuti in un forno preriscaldato a 375 gradi. A me piace spennellarli con burro fuso a circa 15 minuti dalla fine del processo di cottura per dare loro un bel colore dorato.

Servire con salsa marinara per intingere.

Note di cucina

  • Io di solito metto i calzoni direttamente sulla mia pietra per pizza fredda, perché sono pigra... Ma se volete potete preriscaldarla.
  • Se volete dare una marcia in più, mescolate all'impasto 1 cucchiaino di aglio in polvere, 1 cucchiaino di origano secco e 1 cucchiaino di basilico secco prima della prima lievitazione.
  • Io adoro intingere i miei calzoni nella salsa alla marinara, ma potete anche mettere il sugo all'interno il calzone prima della cottura, se lo si desidera.
  • Al mio maritino piace intingere il suo in salsa ranch invece che in marinara...
  • Si possono fare senza glutine? Non ne ho idea, mi dispiace! 😉
  • Perché mangio la farina di frumento quando il resto del mondo sta evitando i cereali? Ecco perché.
  • I calzoni fatti in casa si riscaldano benissimo per il pranzo del giorno dopo!
  • Se si desidera preparare una grande quantità di calzoni da congelare in seguito, è sufficiente cuocerli come di consueto, lasciarli raffreddare, avvolgerli strettamente in una pellicola di plastica e metterli in un sacchetto per il congelamento. Lasciare scongelare i calzoni (2-3 ore), quindi infornarli a 300 gradi fino a quando non si saranno riscaldati.

Ecco fatto: ora potete essere un calzone fatto in casa ( cal-zonie? cal-zon-eh? ) rockstar. Non c'è di che. 😉

Stampa

Calzoni di pizza facili da fare in casa

Ingredienti

  • Un lotto di pasta per pizza fatta in casa
  • 2 tazze di mozzarella
  • Condimenti a scelta: di solito uso circa 3/4 di tazza di condimenti per calzone (il mio preferito è la salsiccia sbriciolata con funghi a fette, ma va bene qualsiasi condimento tipo pizza: salame piccante, olive, peperoni, ananas, verdure, ecc.)
  • 1 - 2 tazze di salsa marinara (per intingere)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Impastare la pasta della pizza e lasciarla lievitare per un'ora.
  2. Al termine del periodo di lievitazione, punzecchiare e dividere in quattro panetti uguali.
  3. Arrotolare ogni panetto in una forma circolare di circa 8″ di diametro.
  4. Disporre i condimenti desiderati su metà del cerchio di pasta (l'altra metà verrà ripiegata per creare la tasca).
  5. Cospargere abbondantemente di mozzarella
  6. Ripiegare la metà superiore del cerchio sul condimento per creare una tasca. Se le due metà non si allineano perfettamente, non c'è problema: basta allungare/regolare l'impasto fino a quando non si riesce ad arricciare i bordi per sigillare il calzone. Di solito faccio un po' di movimento di arrotolamento/pizzicamento/schiacciamento dei bordi per assicurarmi che i calzoni non si stacchino durante la cottura.
  7. Disporre i calzoni su una pietra per pizza (come questa) o su una teglia unta e lasciarli lievitare per 30 minuti.
  8. Infornate per 25-30 minuti in un forno preriscaldato a 375 gradi. A me piace spennellarli con burro fuso a circa 15 minuti dalla fine del processo di cottura per dare loro un bel colore dorato.
  9. Servire con salsa marinara per intingere.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.