La guida definitiva alle galline covate

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Se posso scegliere, preferisco quasi sempre far covare le uova a una gallina in cova piuttosto che ordinare le uova dall'incubatoio.

Tuttavia... questo richiede un componente importante, che non sempre ho.

Una gallina in cova.

L'argomento delle galline in cova non è terribilmente complicato, ma ci sono sicuramente alcune cose da considerare, quindi ho deciso di creare questo grande, gigantesco, Guida definitiva alle galline in cova per tenere traccia di tutti i dettagli di questo fenomeno non sempre comune in casa.

(Questo è un post lunghissimo con molte informazioni, quindi usate questi link per cliccare sulle sezioni più rilevanti per voi).

Cosa imparerete in questa guida:

Che cos'è esattamente una gallina covata?

Segni/sintomi di una gallina in cova

Come far schiudere le uova a una gallina in cova

Come far scoppiare una gallina in cova

Come spostare una gallina in cova

Quanto tempo impiega un uovo di gallina a schiudersi?

Tutto sulle uova (marcatura, speratura e altro)

Cosa fare il giorno della schiusa

Come prendersi cura della gallina e del campo; i pulcini dopo la schiusa

Che cos'è una gallina covata?

Una gallina di covata è semplicemente una gallina che vuole sedersi sulle sue uova e avere dei figli. Sembra che dovrebbe essere la cosa più comune del mondo, giusto? Beh, è così. sarebbe Non è un caso, se non che molte delle nostre moderne razze di polli sono state allevate selettivamente per eliminare questo istinto. Quando una gallina diventa covata, smette di deporre le uova. Immaginate l'industria commerciale delle uova se tutte le galline insistessero nel sedersi su TUTTE le loro uova invece di deporre un uovo al giorno? Non funzionerebbe molto bene.

Per questo motivo, nel corso degli anni, gli allevatori di polli hanno considerato la covata come una caratteristica indesiderabile e l'hanno evitata. Ecco perché è semi-raro avere una gallina che insiste a sedersi sulle sue uova.

Segni di una gallina in cova

Se vi state chiedendo se avete una gallina in cova, ecco alcuni segnali da ricercare:

  • Una gallina in cova può essere aggressiva. Potrebbe beccarvi se cercate di entrare nel nido o di prendere le uova sotto di voi. Potrebbe anche scacciare le altre galline per proteggere il suo nido. Alcune galline arrivano persino a ringhiare (sì, davvero!).
  • Non vuole lasciare il suo nido. La gallina in cova si alzerà dal luogo prescelto solo una o due volte al giorno per mangiare, bere e fare la cacca.
  • A proposito di cacca, una gallina in cova a volte fa cacca più grande (e un po' più puzzolente) del normale.
  • Può estrae le piume del petto e le usa per foderare il nido .
  • Una volta raccolte tra le 8 e le 12 uova (possono volerci alcuni giorni, altrimenti potrebbe rubare le uova del compagno di stormo), smetterà di deporre nuove uova. Non si alzerà dal nido e rifiuterà persino di appollaiarsi nel suo stormo durante la notte.

Cosa fare con una gallina in cova

Quando si ha una gallina in cova, si hanno due possibilità:

  1. Lasciate che covi le uova.
  2. Scoraggiatela fino a quando non smetterà di fare la covata.

Opzione 1: lasciare che la gallina in cova covi le uova.

Quando ho una gallina (impegnata) che cova, le lascio quasi sempre covare le uova (perché sono pigra e per me è come avere dei pulcini gratis).

Non c'è bisogno di incubatrici, covatori o lampade termiche perché mamma chioccia si occuperà di tutto. La chioccia li aiuterà anche a imparare a cercare il cibo e a tenerli al caldo; inoltre, una chioccia ha in genere un tasso di schiusa migliore rispetto a un'incubatrice.

Un altro vantaggio: potete usare una gallina in cova per aiutare a covare le uova fecondate di altre galline, o anche uova di tacchino, anatra o quaglia.

L'unico inconveniente dei pulcini allevati da una gallina in cova è che in genere sono più timidi nei confronti dell'uomo rispetto a quelli allevati in incubatrice, ma onestamente mi va bene così.

Se intendete lasciare che la vostra gallina sia in cova, è importante aspettare prima un paio di giorni per vedere se la gallina è completamente impegnata nel processo. A volte gli ormoni/istinti di una gallina tornano alla normalità dopo qualche giorno. Dipende da una serie di fattori (come l'età e la razza), ma non c'è niente di peggio che un nido dopo l'altro di uova semisviluppate.... Se dopo qualche giorno è ancora intenzionata a essere covata, ecco cosa fare:

Se avete un gallo (leggi qui per saperne di più sul possesso di galli), probabilmente avete già una scorta di uova fecondate da dare alla vostra gallina in cova (oppure potrebbe avere già le sue uova fecondate).

Se NON avete un gallo In questo caso le uova non sono fecondate, quindi è necessario acquistare uova fecondate da allevatori locali, negozi di mangimi o online. Nell'attesa che le uova fecondate vengano consegnate, si possono mettere delle palline da golf o delle uova finte sotto di lei, in modo che rimanga intenta a covare.

IMPORTANTE: Date alla vostra gallina covata 10-12 uova da covare e mettetele sotto di lei nello stesso momento in modo che si schiudano insieme (vedi sotto per i consigli sulla marcatura delle uova).

Opzione 2: Far scoppiare una gallina in cova

Perché scoraggiare una gallina in cova? Ecco alcuni punti da considerare:

  1. La prole delle galline in cova è di solito più selvatica e meno interessata all'uomo. Se volete un rapporto più stretto con i vostri polli, probabilmente i pulcini provenienti da un incubatoio sono più adatti a voi.
  2. Non vuoi ragazze in questo momento Forse non è la stagione giusta, o semplicemente non avete lo spazio o le risorse per altri polli.
  3. Volete uova di gallina da mangiare. Una volta che una gallina di covata ha il suo nido di uova, smette di deporre, il che può essere frustrante per i proprietari di galline che mangiano molte uova o vendono le uova extra per ricavarne un reddito.

Per fermare una gallina in cova, è necessario incoraggiare i suoi ormoni a stabilizzarsi e a raffreddarsi sotto l'addome o l'area del ventre. Ci sono molte teorie/tecniche su come fermare una gallina in cova, ma ecco alcune delle più comuni:

  • Raccogliere spesso le uova A volte più volte al giorno... (Indossate guanti di pelle quando lo fate: potrebbe essere aggressiva e beccarvi.
  • Spostare la gallina in cova dalla sua cassetta di nidificazione Dovrete farlo anche più volte al giorno. Le galline covate sono un osso duro.
  • Di notte, togliete la gallina dal nido e mettetela delicatamente sulla barra del posatoio insieme al suo gregge. I polli hanno una scarsa visione notturna e sono creature abitudinarie, quindi è probabile che rimanga con il suo gregge per la notte.
  • Bloccare l'area del nido scelta dalla gallina in cova. Questo funziona solo se si riesce a raggiungere la cassetta del nido (a volte scelgono posti scomodi).
  • Togliere il materiale per la nidificazione dalla cassetta/area scelta per il nido Si rischia che la gallina in cova si strappi altre piume, ma questa tattica può funzionare perché elimina il comfort che ha fornito alle sue uova.
  • Posizionate il nido (se è mobile) in un'area ben illuminata e possibilmente anche rumorosa e attiva. La gallina in cova vuole il buio, l'intimità, il caldo e la tranquillità, quindi datele l'ambiente opposto.
  • Se la gallina in cova è particolarmente ostinata, potrebbe essere necessario spostarla in una gabbia per cani o in una gabbia metallica. Non datele trucioli o lettiere e mettete il recinto in mezzo al gregge durante il giorno. Questo dovrebbe raffreddare il suo ventre abbastanza da fermare la covata. Lasciate la gallina nella gabbia per 1 o 2 giorni (con accesso a cibo e acqua) e quando la tirate fuori, osservate se torna subito alla cassetta nido o se va dal suo gregge.

Spostare una gallina in cova: pro e contro

Se decidete di lasciare che la vostra gallina rimanga in cova, il problema successivo da considerare è la posizione. Potete dare alle vostre galline le cassette nido più carine del mondo, con dentro erbe e tutto il necessario, ma potrebbero comunque decidere che preferiscono fare il nido in cima al trattore o nell'angolo più alto del pagliaio (chiedetemi come faccio a saperlo...).

Se la gallina ha scelto un luogo non ideale per le sue avventure di nidificazione, potrebbe essere più soggetta a predatori o incidenti.

Quindi, è opportuno spostare una gallina in cova in un'area sicura per la nidificazione o lasciarla stare? Diamo un'occhiata ai pro e ai contro:

Perché spostare una gallina in cova e il suo nido:

  • Così può ancora socializzare con il gregge. Se si trova in un altro luogo, sarà necessario reintrodurre lei e i suoi pulcini nel gregge in un secondo momento.
  • Per tenerla al sicuro. Se la gallina ha scelto un luogo vulnerabile per le sue avventure di nidificazione, potrebbe essere più soggetta a predatori o incidenti.
  • Assicurarsi che abbia accesso a cibo e acqua.
  • In questo modo è possibile tenere meglio traccia delle uova. È possibile contrassegnare le uova per avere un'idea di quando si schiuderanno tutte (e per sapere quali uova potrebbero essere cattive o troppo nuove per schiudersi in tempo).
  • Così può avere più pace e tranquillità.

Perché è meglio lasciare la gallina in cova dov'è:

  • Spostare il nido e le uova è incredibilmente stressante per lei. In preda allo stress, potrebbe abbandonare il nido o schiacciare alcune uova.
  • Ha scelto un luogo che personalmente ritiene sicuro. Forse le vostre attuali cassette di nidificazione sono troppo frenetiche e lei potrebbe Se ha scelto un luogo sicuro dai predatori e dalle intemperie, è meglio fidarsi dell'istinto della gallina in cova.

Se decidete di spostare la vostra gallina in cova, è importante organizzare tutto in anticipo. Prima di spostarla, preparate un'area di nidificazione per lei, che si tratti di una delle cassette del pollaio o di un recinto sicuro e chiuso. Assicuratevi che l'area di nidificazione designata abbia accesso al cibo e all'acqua e un po' di spazio per farle camminare un po' e fare i bisogni.

  • Riempite il nido con lo stesso materiale che già utilizza, in modo che si abitui.
  • Una volta sistemato tutto, è meglio aspettare che faccia buio per spostarla. . Sarà assonnata, non potrà vedere bene e si spera che sia più calma.
  • Indossate dei guanti per proteggere le mani da eventuali proteste da parte sua (probabilmente sarà scontrosa).
  • Trasportare le uova nel nuovo nido.
  • Poi tornate a prendere la gallina, tenendola accuratamente contro il vostro corpo in modo che non possa sbattere le ali.
  • Portatela nell'area di nidificazione, ma non mettetela direttamente sul nido. . Potrebbe farsi prendere dal panico e schiacciare le uova.
  • Allontanatevi e tornate un po' di tempo dopo per controllare se ha accettato il nuovo luogo di nidificazione o se non è più in cova.

Quanto tempo impiegano le uova di gallina a schiudersi?

Le uova di gallina si schiuderanno 21 giorni dopo l'incubazione, mentre quelle di anatra si schiuderanno 28 giorni dopo l'incubazione (segnate le date sul calendario!).

Tutto sulle uova...

A questo punto, non c'è niente di male a lasciare che la natura faccia il suo corso e ad aspettare di sentire il pianto dei pulcini felici nel nido.

Tuttavia, se volete essere un po' più coinvolti, ci sono alcune cose che potete fare durante il processo di schiusa:

Marcatura delle uova

Una volta che la gallina ha 8-12 uova sotto di sé, è bene segnare le uova con una matita o un pennarello. Le uova devono schiudersi tutte nello stesso giorno, quindi i segni vi aiuteranno a determinare se un'altra gallina può aver visitato il nido e "condiviso" alcune delle sue uova.

Se avete comprato uova da allevare per la vostra gallina covata:

Se avete acquistato uova fecondate su cui far sedere la vostra gallina, scartate le uova con attenzione e assicurarsi di NON lavarli . abbiamo bisogno che la pellicola protettiva del guscio rimanga intatta.

Se avete una gallina covata aggressiva, aspettate che si alzi dal nido per mangiare o bere, poi mettete le uova nel nido. Se si lascia toccare, potete sollevarla delicatamente e mettere le uova sotto di lei. Se le avete dato palline da golf, uova finte o uova sterili per mantenerla covata fino all'arrivo del vostro carico di uova, rimuovete le finte mentre le date le nuove.

Dovrei candire le uova?

L'unica ragione per cui candeggerei le uova è se temessi che la gallina sia seduta su un nido gigante di uova non fecondate, ma nella maggior parte dei casi il rischio di disturbare la gallina/nido non vale le informazioni che otterresti.

La speratura dell'uovo (l'applicazione di una luce intensa sull'uovo per vedere cosa c'è all'interno) è quasi come un'ecografia: si può controllare il progresso della crescita. Un tempo la speratura delle uova veniva effettuata con una vera e propria candela, ma oggi la maggior parte delle persone utilizza un'attrezzatura speciale (come questo dispositivo per la speratura) o semplicemente una torcia elettrica. Se si utilizza una torcia elettrica, far brillare la luce direttamente sotto l'uovo finché non illumina ilUn uovo sottosviluppato sarà chiaro. Un uovo in via di sviluppo avrà vasi sanguigni che escono dal centro dell'embrione. Si dovrebbe anche vedere un'area chiara dove si trova la sacca d'aria. Le uova danno il meglio di sé con un'interferenza minima, ma se si deve assolutamente candeggiarle, non ci sarà molto da vedere prima del 7° giorno. E non si dovrebbe assolutamente disturbare le uova dopo il 17° giorno, quindi si deve puntare a qualche puntoin quel lasso di tempo.

A volte le galline si accorgono che un uovo non si sta sviluppando e lo buttano fuori dal nido. Se notate un uovo fuori dal nido, rimettetelo a posto la prima volta. In seguito, se lo vedete di nuovo fuori dal nido, potete candire l'uovo per verificarne lo sviluppo.

Cosa fare il giorno della schiusa?

Le galline di covata si dedicano alle uova e si occupano di tutto il resto per istinto. Il più delle volte mi accorgo che le uova si sono schiuse solo quando vedo i pulcini correre per l'aia con la gallina.

Si è tentati di intervenire, ma è meglio lasciare che sia mamma chioccia a comandare. Si possono vedere i pulcini che lottano per uscire dalle uova, ma le uova non devono essere rimosse dal nido. È meglio lasciarle in pace per il giorno della cova, poiché la vostra presenza può stressare la chioccia.

Se si tratta di una mamma chioccia alle prime armi, è consigliabile dare una sbirciatina di tanto in tanto per assicurarsi che tutto vada bene. a volte , MOLTO raramente Una volta che i primi pulcini si sono schiusi, però, ci si può rilassare e lasciare che facciano le loro cose.

Allevare i pulcini dopo la schiusa

Avete tre possibilità per allevare i vostri nuovi pulcini:

1. Lasciare i pulcini con la mamma e il gregge.

Lasciare la gallina e i suoi pulcini con il gregge è l'opzione meno disturbante ed è quella che scelgo di solito.

Guarda anche: Apparecchiature di mungitura economiche per la produzione casalinga di latte

In questo modo la gallina e i pulcini potranno continuare a interagire con il gregge e potranno anche abituarsi all'ordine di predicazione, imparando a mangiare insieme al gregge per trovare insetti e verdure. Tuttavia, i predatori possono essere un problema maggiore con questa opzione e se si tiene il gregge in un recinto o in un recinto molto ristretto, è possibile che alcuni degli altri membri del gregge attacchino i piccoli.pulcini.

2. Trasferite la mamma chioccia e i pulcini in un recinto di cova privato.

Se si rimuove la mamma chioccia e i pulcini a causa di conflitti con il gregge, di predatori o per risparmiare sul mangime per polli, sarà necessario reintegrarli nel gregge in un secondo momento, il che può richiedere molto tempo. Inoltre, si dovrà provvedere a fornire cibo e acqua sia per il gregge che per il recinto di cova, il che si aggiunge alle faccende domestiche.

(La reintroduzione del gregge alla mamma chioccia e ai pulcini può essere più facile se il recinto separato è visibile al gregge, in modo che tutti possano vedersi).

Guarda anche: La migliore ricetta di pane a lievitazione naturale per principianti

3. Togliere i pulcini dalla gallina e allevarli in una covata.

Questa è l'opzione che richiede più tempo, poiché dovrete tenere una lampada termica sui pulcini e sorvegliarli più da vicino. Onestamente, penso che se ho lasciato che la gallina arrivasse a questo punto, perché non lasciarle finire il processo di genitorialità? È più facile per me e lei fa un ottimo lavoro.

Spostamento di una mamma gallina MAD

Abbiamo dovuto spostare l'ultimo gruppo di pulcini nati per proteggerli dal nostro cucciolo di mastino inglese molto immaturo... Diciamo che la situazione è diventata un po' occidentale.

Al di là della cova...

Una volta stabilito se lasciare la mamma e i suoi pulcini con il gregge o in un recinto separato, non c'è molto da fare: la mamma li terrà al caldo se hanno freddo, dormirà su di loro per proteggerli di notte e insegnerà loro il cibo e l'acqua.

Quando la mamma chioccia ritiene che i pulcini siano abbastanza grandi per stare da soli (intorno alla quarta o quinta settimana), inizierà ad allontanarsi dai pulcini e potrebbe anche beccarli se la seguono. A un certo punto, smetterà di dormire con loro e potreste ritrovarla nella cassetta del nido con nuove uova e avrete di nuovo una gallina covata tra le mani.

Sono quasi certo che questo sia tutto ciò che avreste voluto sapere su come tenere, allevare, spostare e far smettere di covare le galline. Avete consigli o buone pratiche da aggiungere? Lasciate un commento qui sotto e condividete la vostra esperienza!

Ascoltate l'episodio #39 del podcast Old Fashioned On Purpose su questo argomento QUI.

Altri suggerimenti sull'allevamento dei polli:

  • Come risparmiare sul mangime per polli
  • 5 facili nidiate di pulcini fai-da-te da realizzare
  • Illuminazione supplementare nel pollaio
  • Le mie galline hanno bisogno di una lampada termica?
  • Torte di sugna fatte in casa per i polli
  • Una guida per principianti ai pollai

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.