Ricetta del sapone di sego

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

È incredibile quante cose si possano fare con un grosso pezzo di grasso di manzo.

Una volta trasformato in sego, sapone, candele e le migliori patatine fritte che abbiate mai messo in bocca diventano possibilità molto concrete.

È davvero molto magico.

Era da un po' che minacciavo di condividere la ricetta del sapone di sego e finalmente è arrivato il giorno, amici miei.

Perché fare il sapone di sego?

Il sego ha goduto per anni di una cattiva reputazione, il che è piuttosto sciocco, perché è una scelta eccellente per la produzione di sapone: è delicato per la pelle, produce una schiuma delicata e produce una barretta molto dura che non si trasforma in una sostanza sotto la doccia.

Ma il vero motivo per cui sono attratto da questo prodotto per la produzione di sapone è che lo strutto e il sego sono le cose più sensate per i contadini.

Spesso sono attratta dalle ricette di saponi "gourmet" che vedo su Pinterest, con le loro eleganti volute di colore e i loro sapori fantasiosi. Ma quando clicco sulla ricetta, di solito finisco per saltarla perché richiede un miliardo di tipi diversi di oli (costosi) che non ho e non ho voglia di ordinare.

Non fraintendetemi, non ho nulla in contrario alle ricette di sapone più fantasiose, ma per me fare il sapone è più una questione di funzionalità che un hobby divertente per il mio tempo libero. (Il solo dire "tempo libero" mi fa ridere. Hahahahahaha).

Lo strutto (grasso fuso di maiale) e il sego (grasso fuso di bovino) erano i grassi tradizionali dei nostri antenati che vivevano in casa, perché erano abbondanti ed economici. Poiché alleviamo e macelliamo i nostri maiali e manzi per la carne, tendiamo anche ad avere una grande quantità di grasso di maiale e di manzo. Ha senso farne buon uso, altrimenti finirebbe nella spazzatura. Che spreco.

La maggior parte delle ricette di sapone di sego che vedete includono un po' di sego con una manciata di oli vegetali. Poiché il sego manca di potere pulente da solo, viene spesso combinato con altri oli. Tuttavia, il purista che c'è in me ha insistito per creare una barretta di sego al 100%, proprio come avrebbero fatto i miei antenati casalinghi. Ho incluso anche una ricetta a base di sego e olio di cocco, nel caso in cui siate alla ricerca delbenefici del sego in un bar un po' più moderno.

Dove trovare il sego o lo strutto

Se allevate carne di maiale e di manzo, la fonte più semplice e logica di sego o di lardo è rappresentata dagli animali che macellate. Se macellate voi stessi, il grasso migliore per le ricette di sapone e di cibo è il grasso fogliare che si trova intorno ai reni. Una volta rimossi i reni dall'interno, seguite queste indicazioni per la fusione del grasso per rimuovere le impurità. Avrete così un sego o un lardo lussureggiante e senza limiti.È possibile utilizzare il grasso di altre parti dell'animale, ma il risultato finale potrebbe avere un odore/sapore leggermente più "bovino".

Se vi rifornite di carne in macelleria, chiedete loro di conservarvi il grasso di foglia: di solito sono felici di regalarvelo o di venderlo per una cifra minima, visto che al momento non è esattamente un bene di prima necessità.

LEGGETE PRIMA QUESTO!

Sì, è necessario usare la liscivia quando si fa il sapone, altrimenti ci si laverebbe con un'enorme massa di grasso, il che non funzionerebbe bene, per ovvie ragioni. La liscivia fornisce la reazione chimica necessaria per trasformare il grasso in sapone.

Se non avete mai fatto il sapone in pentola, leggete attentamente questo post: contiene informazioni molto importanti sulla sicurezza. La soda caustica non deve far paura, ma è necessario rispettarla. Indossate SEMPRE occhiali protettivi, guanti e maniche lunghe quando lavorate la soda caustica e maneggiatela in un'area ben ventilata.

Se si desidera utilizzare una quantità diversa di sego, o avere uno stampo più piccolo o più grande, è facile da risolvere. Basta passare le quantità di grasso attraverso un calcolatore di sapone (come questo) per assicurarsi di utilizzare una quantità adeguata di soda.

(Questo post contiene link di affiliazione)

Ricetta del sapone di sego puro

  • 30 oz di sego o strutto
  • 3,88 oz di soda pura al 100% (dove comprare la soda pura)
  • 11 oz di acqua distillata

*Quando si fa il sapone, misurare sempre in base al PESO, non al volume.

Sciogliete il sego nella pentola di coccio (o in una pentola sul fornello se avete fretta).

Una volta che il grasso è quasi del tutto sciolto, indossare l'equipaggiamento di sicurezza e misurare attentamente la soda caustica.

In un'area con una buona ventilazione (io lo faccio sotto la ventola del mio forno), mescolate con cura la soda nell'acqua misurata. Aggiungete SEMPRE la soda all'acqua - non aggiungete l'acqua alla soda, perché potrebbe verificarsi una reazione simile a un vulcano.

Mescolare la miscela di liscivia e acqua fino a quando non si è sciolta e lasciarla riposare per qualche minuto. Si verificherà una reazione chimica tra la liscivia e l'acqua e l'acqua diventerà molto calda, quindi fare attenzione a maneggiare il contenitore.

Mettere il sego fuso nella pentola di coccio (se non c'è già) e mescolare lentamente la miscela di acqua e soda.

Passare a un frullatore a immersione (fidatevi, a meno che non vogliate stare lì a mescolare per un'ora, userete un frullatore a immersione) e procedere a miscelare il sego, la soda e l'acqua fino a raggiungere la traccia.

La traccia è quando l'impasto assume una consistenza simile a quella di un budino e mantiene la forma quando se ne sgocciola un po' sopra. Così..;

La fase di traccia del budino

La traccia può richiedere dai 3 ai 10 minuti circa per essere raggiunta.

Guarda anche: Miscela di oli essenziali protettivi fatta in casa

Ora mettete il coperchio sulla pentola di coccio, impostate il livello BASSO e lasciate cuocere per 45-60 minuti. Il composto si presenterà spumeggiante, il che va bene. Tenetelo d'occhio per assicurarvi che non tenti di uscire dalla pentola. Se tenta di uscire, mescolatelo di nuovo.

Una volta cotto per un po' e superato il test dello "zap" (vedere questo post per capire cos'è il test dello zap), versarlo in uno stampo e lasciarlo solidificare per 12-24 ore.

Rimuovere il sapone solido dalla barra, tagliarlo e lasciarlo indurire per 1-2 settimane. Tecnicamente è possibile utilizzare il sapone subito, ma il tempo di asciugatura produrrà una barra di sapone più bella e più dura.

Guarda anche: Come fare il burro

Ricetta del sapone all'olio di cocco e sego

  • 20 oz di sego o strutto
  • 10 oz di olio di cocco (Io uso l'olio di cocco spremuto a freddo: non ha odore di cocco ed è più economico).
  • 4,37 once di soda pura al 100% (dove acquistarla)
  • 9 oz di acqua distillata

Seguire le indicazioni sopra riportate per il sapone di sego puro, sciogliendo l'olio di cocco insieme al sego nella prima fase.

Note sulla ricetta del sapone di sego:

  • Perché l'acqua distillata? L'acqua del rubinetto può contenere una serie di minerali che possono causare risultati strani nel sapone finale. È meglio eliminare questa variabile utilizzando semplicemente acqua distillata.
  • Il sapone di sego puro è superfluido all'8%. Il sapone al sego e all'olio di cocco è al 6% di supergrassi: ciò significa che la ricetta contiene un leggero eccesso di grassi, il che garantisce l'assenza di liscivia non reagita (che causerebbe irritazioni cutanee).
  • Questo è lo stampo per sapone che sto usando, è economico e perfetto per piccoli lotti.
  • È qui che mi procuro l'olio di cocco. Lo compro in secchi da 5 galloni e dura PER SEMPRE.
  • Ha un odore strano? Il mio sapone di sego ha un odore un po' "grasso", ma non è offensivo (almeno per me). E NON ha l'odore del sego di fusione, il che è positivo, perché è un odore sgradevole.
  • Si possono aggiungere oli essenziali a questo sapone? Sì, è possibile. Se lo fate, aggiungetelo alla fine, proprio prima di mettere il sapone nello stampo. Tuttavia, come ho già detto in passato, ci vuole un sacco di olio essenziale per rendere il sapone profumato. Se usate oli essenziali di alta qualità come faccio io, questo di solito non è un'opzione, perché rende il vostro sapone fatto in casa piuttosto costoso, molto rapidamente. Pertanto, tendo a lasciare il mio sapone non profumato. Oppure potete semplicementeacquistare oli di fragranza progettati per la saponificazione.
  • Se state cercando una barretta profumata con un pizzico di brio in più , date un'occhiata alla mia ricetta del sapone alla zucca fatto in casa.

Altre ricette di pulizia fai da te:

  • Ricetta del collutorio fatto in casa
  • Le 10 migliori ricette di pulizia con oli essenziali
  • Ricetta del sapone di zucca fatto in casa
  • Sapone di cottura a caldo
  • Sapone liquido per piatti fatto in casa

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.