Come preparare l'estratto di stevia

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Sono goloso di dolci.

Ecco, l'ho detto.

Per quanto mi piacerebbe essere una di quelle persone che possono tranquillamente bere un caffè nero e non hanno problemi a rinunciare al dessert, non lo sono.

Ora, con il progredire del mio percorso di alimentazione vera, sono migliorata molto rispetto al passato. Lo zucchero bianco è praticamente bandito da casa nostra e non uso nemmeno più i dolcificanti non raffinati di una volta. Mangiare un frutto in genere soddisfa la mia voglia di dolce (che si è ridotta notevolmente) e sono piuttosto creativa nell'usare piccole quantità di sciroppo d'acero, miele o stevia peraddolcire invece le cose.

L'estratto di stevia è un prodotto fantastico, molto popolare in questo momento, ma se non siete ancora saliti sul treno della stevia, ecco una breve descrizione: la stevia è semplicemente una pianta. Sì, una pianta. Non è stata creata in laboratorio e non è assolutamente uno di quei terrificanti dolcificanti artificiali. La stevia è 200 volte più dolce dello zucchero e si può coltivare proprio nel vostro giardino. Questo è il mio tipo di dolcificante!

Guarda anche: La migliore ricetta di pane a lievitazione naturale per principianti

Naturalmente, c'è un certo dibattito intorno alla stevia, ( perché, francamente, in questi giorni c'è un dibattito su tutto... ) Alcuni si chiedono se sia sicuro usarla in grandi quantità e altri non amano le forme più lavorate di stevia in polvere presenti oggi sul mercato.

Tuttavia, mi sento abbastanza fiduciosa nei confronti dei semplici estratti di stevia, soprattutto quando li preparate voi stessi. Ricordate solo che la stevia è super dolce, quindi è meglio usarne solo una o due gocce alla volta!

Come preparare l'estratto di stevia

È necessario:

  • Foglie fresche di stevia (anche le foglie secche possono andare bene - vedi nota sotto)*
  • Vodka*
  • Vaso di vetro pulito con coperchio

*La quantità di ingredienti necessari dipende dalla quantità di estratto di stevia che si vuole ottenere. Questa volta ho fatto un'infornata piuttosto piccola, quindi ho usato solo circa 1 tazza di vodka e una manciata di foglie tritate. A seconda di quante piante di stevia si hanno, si può fare una grande infornata o solo una piccola.

Lavate le foglie e toglietele dal gambo, scartate quelle appassite o marroni e tritate grossolanamente le altre.

Mettete le foglie in un barattolo di vetro pulito. Io ho riempito il mio barattolo fino all'orlo, ma non ho riempito le foglie.

Riempite il barattolo di vodka, assicurandovi che le foglie siano completamente coperte.

Mettere il coperchio in modo sicuro, scuotere bene e mettere da parte.

Lasciare le foglie in infusione nella vodka per circa 48 ore, un periodo di tempo molto più breve rispetto a molti altri estratti, ma se si lascia riposare più di un giorno o due, l'estratto di stevia risultante è piuttosto amaro.

Dopo 48 ore, filtrare le foglie dalla vodka. (Ho anche dato una bella strizzata alle foglie per far uscire l'estratto fino all'ultima goccia).

Guarda anche: Come preparare il ripieno per la torta di pesche in freezer

Versare l'estratto in un pentolino e scaldarlo dolcemente per 20 minuti. Non lasciarlo bollire Il prodotto viene riscaldato per eliminare l'alcol e migliorare la dolcezza; inoltre, si addensa un po' e si riduce di volume.

Versare l'estratto finito in una bottiglietta (io ne preferisco una con il contagocce: è più facile da usare) e conservarlo in frigorifero Dovrebbe durare diversi mesi.

Come utilizzare l'estratto di stevia fatto in casa

Aggiungete 1-2 gocce alle vostre bevande preferite (io adoro usare l'estratto di stevia fatto in casa per dolcificare il caffè o il tè!) Una piccola quantità è sufficiente, quindi iniziate con piccole quantità. Ho scoperto che dovevo usare un po' più di stevia fatta in casa per ottenere il livello di dolcezza desiderato, rispetto alla stevia comprata in negozio che ho provato. Ma penso che la dolcezza dipenda da quanto a lungo avete riscaldato la stevia.e quante foglie sono state utilizzate.

Note di cucina

  • Le foglie secche di stevia possono essere utilizzate anche per creare un estratto di stevia fatto in casa: basta saltare la fase di lavaggio/tritatura e ricoprirle di vodka. Assicuratevi di scegliere foglie secche e schiacciate, non la polvere di stevia.
  • Immagino che si possano usare altri tipi di alcolici, ma a me piace la vodka perché è economica.
  • Se non volete usare l'alcol nel vostro estratto, ecco un tutorial per l'estratto di stevia a base d'acqua.
  • Tecnicamente non è necessario riscaldare l'estratto di stevia dopo il periodo di macerazione, ma se non lo si fa, l'estratto risultante sarà più amaro. Tuttavia, il lato positivo è che si conserva più a lungo e non è necessario conservarlo in frigorifero (l'alcol agisce come conservante).
Stampa

Come preparare l'estratto di stevia

Ingredienti

  • Foglie fresche di stevia (anche le foglie secche possono andare bene - vedi nota sotto)*
  • Vodka*
  • Vaso di vetro pulito con coperchio
  • *NOTA: La quantità di ingredienti necessari dipende dalla quantità di estratto di stevia che si vuole ottenere. Questa volta ho fatto un lotto piuttosto piccolo, quindi ho usato solo circa 1 tazza di vodka e una manciata di foglie tritate. A seconda di quante piante di stevia si hanno, si può fare un lotto grande o solo uno piccolo.
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Lavate le foglie e toglietele dal gambo, scartate quelle appassite o marroni e tritate grossolanamente le altre.
  2. Mettete le foglie in un barattolo di vetro pulito. Io ho riempito il mio barattolo fino all'orlo, ma non ho riempito le foglie.
  3. Riempite il barattolo di vodka, assicurandovi che le foglie siano completamente coperte.
  4. Mettere il coperchio in modo sicuro, scuotere bene e mettere da parte.
  5. Lasciare le foglie in infusione nella vodka per circa 48 ore, un periodo di tempo molto più breve rispetto a molti altri estratti, ma se si lascia riposare più di un giorno o due, l'estratto di stevia risultante è piuttosto amaro.
  6. Dopo 48 ore, filtrate le foglie dalla vodka (io ho anche dato una bella strizzata alle foglie per far uscire l'ultimo pezzetto di estratto).
  7. Versare l'estratto in un pentolino e scaldarlo dolcemente per 20 minuti. Non farlo bollire, ma solo scaldarlo per eliminare l'alcol e migliorare la dolcezza. Inoltre, si addenserà un po' e si ridurrà di volume.
  8. Versate l'estratto finito in una bottiglietta (a me piace quella con il contagocce: è più facile da usare) e conservatelo in frigorifero: dovrebbe durare diversi mesi.

Pronti a fare altre estrazioni? Date un'occhiata a queste esercitazioni!

  • Estratto di vaniglia fatto in casa
  • Estratto di menta fatto in casa

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.