Come cucinare un vecchio gallo (o una gallina!)

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Mi rendo conto che questo post probabilmente susciterà diverse reazioni...

Alcuni di voi saranno entusiasti del fatto che sto scrivendo su questo argomento, poiché avete galline o galli vecchi che hanno bisogno di un nuovo "lavoro".

Alcuni di voi si saranno divertiti a vedersi arrivare nella casella di posta elettronica un post su questo argomento...

E alcuni di voi probabilmente saranno inorriditi dal fatto che io abbia mai pensato di mangiare uno dei nostri polli.

Quindi permettetemi di spiegarmi...

Per noi una parte importante dell'homesteading ( praticamente la parte #1, in effetti Sebbene siamo amanti degli animali, lo scopo principale per cui abbiamo bovini, polli, maiali e tacchini è quello di coltivare il più possibile il nostro cibo.

Come ho già detto in precedenza, non mi piace uccidere gli animali che ho "conosciuto", non è la parte che preferisco dell'economia domestica, ma come persona che ha preso la decisione consapevole di mangiare carne ( e sono in pace con questa decisione al 100% ), ritengo sia importante non rinunciare alla possibilità di coltivare e lavorare la carne da soli.

Per quanto mi piaccia avere delle galline, non le considero animali domestici, ma piuttosto dei partner, se vogliamo, nella nostra esperienza di homesteading. E mi fa male la tendenza a consegnare le galline ai rifugi per animali quando superano il loro punto di utilità.

Se vogliamo seguire le orme dei nostri antenati contadini, siamo onesti: la bisnonna non dava le sue galline vecchie al rifugio per animali. Le galline passate di moda erano destinate alla pentola per lo stufato, dove la bisnonna estraeva fino all'ultimo pezzetto di sapore dalla carne e dalle ossa. A mio parere, questo è " Non sprecare, non volere " al suo meglio.

Entra il signor Gallo

Abbiamo preso il signor Gallo diversi anni fa e sono felice di averlo fatto: avere un gallo nel nostro gregge sembrava completare l'ordine "naturale" delle cose e le nostre galline sono sembrate subito più coraggiose e soddisfatte delle loro scorribande nell'aia. (Ricordate che non è necessario avere un gallo per ottenere le uova: è una cosa puramente facoltativa - questo post spiega alcuni dei pro e dei contro).

Ho sempre tenuto d'occhio lui e i suoi enormi speroni ( le appendici appuntite sulle gambe Solo una volta si è offerto di sfidarmi, ma dopo una piccola "discussione" abbiamo risolto la questione e da quel momento mi ha rispettato.

Perciò sono rimasta scioccata quando ha attaccato Ragazzo della prateria, senza essere provocato, alcune settimane fa. Ho sentito Ragazzo della prateria piagnucolare e mi sono girata giusto in tempo per assistere al secondo round di Mr. Rooster che lo spronava e lo faceva cadere a terra. Per fortuna ha attaccato da dietro e ha toccato solo la nuca. C'era sangue a fiotti, ma nessuna ferita profonda.

Mi ha spaventato a morte il fatto che i segni degli speroni si trovassero esattamente all'altezza degli occhi di Prairie Boy... Se lo avesse attaccato da davanti, invece che da dietro, sarebbe stato molto più grave.

Mi rendo conto che c'è un rischio intrinseco ogni volta che si hanno animali intorno ai bambini, e lo accetto. Tuttavia, non possiamo tenere animali che attaccano di proposito i bambini, quindi è stato deciso che il signor Gallo doveva andarsene (e stava iniziando a terrorizzare un po' le galline...).

Darlo via non era un'opzione: nessuno vuole un gallo di quattro anni che attacca i bambini... E l'idea di gettare la carcassa nella spazzatura mi sembrava un terribile spreco. Quindi, anche se sapevo che la carne sarebbe stata dura, ero decisa a utilizzarla in *qualche* modo. In più, avevo sentito promettere che i polli più vecchi offrivano una maggiore profondità di sapore a stufati e brodi, quindi ero ansiosa diverificare la teoria per conto mio.

Il processo

La fine di Mr. Rooster è stata rapida e piuttosto anti-climatica: dopo averlo eliminato e averne drenato il sangue, lo abbiamo immerso in una pentola di acqua bollente, che ha reso il processo di spiumatura un gioco da ragazzi, per poi procedere all'eviscerazione e alla pulizia della carcassa.

Ecco il mio tutorial su come macellare i polli (con foto e video!).

Guarda anche: Il fabbisogno nutrizionale dei polli

Abbiamo spiegato il procedimento mentre lavoravamo e la bambina della prateria (4 anni) ha fatto qualche domanda sulle piume e sul sangue, poi ha perso interesse e si è messa a giocare. Per me è importante che capiscano la gravità dell'uccisione di un animale e che non ne siano "disgustati", per questo voglio chesperimentarlo ora invece di nasconderlo loro fino a quando non saranno più grandi.

Così ero lì... con in mano la carcassa di un vecchio gallo magro e duro... e deciso a metterlo in pentola.

La chiave per qualsiasi taglio di carne dura è cottura lunga, lenta e umida Anche se gli uccelli più vecchi non sono ideali per arrostire o friggere, producono zuppe e brodi favolosi.

Come cucinare un pollo vecchio

È necessario:

  • 1 gallo intero o gallina da stufare, spennato e sviscerato
  • Acqua (per coprire l'uccello)
  • Erbe a scelta (salvia, rosmarino, timo, ecc.) fresche o secche
  • 2 foglie di alloro
  • Sale/pepe a piacere (io uso questo sale).
  • Altre erbe, condimenti e verdure a scelta (cipolle, aglio, carote, sedano) per fare il brodo (se desiderato)

Coprite il volatile in modo leggero (io ho usato carta oleata per far respirare la carcassa, evitate la pellicola di plastica) e mettetelo in frigorifero a stagionare per 4-7 giorni. Si tratta di una fase cruciale per un uccello anziano, poiché il prolungato processo di invecchiamento consente alle fibre muscolari di rilassarsi e intenerirsi. Non saltatela!

Guarda anche: Sei consigli per un'inscatolamento senza stress

Dopo la stagionatura, mettete l'uccello in una grande pentola da brodo e copritelo d'acqua. Insaporitelo se volete (io ho aggiunto un po' di sale, pepe, rosmarino, prezzemolo e una cipolla) e coprite. Fate sobbollire per 6-12 ore.

Togliere l'uccello dalla pentola e lasciarlo raffreddare in modo da poterlo maneggiare comodamente. Togliere tutta la carne dalle ossa.

(Ho assaggiato la carne mentre la tagliavo, anche se c'erano alcune strisce di carne scura che erano molto gommose). Ho dato quei pezzi ai cani) , la maggior parte era sorprendentemente tenera).

A questo punto, potete mettere da parte le ossa (le useremo per fare il brodo di pollo) e rimettere la carne nel brodo per fare la zuppa di pollo (aggiungete le verdure che preferite, i noodles e i condimenti a piacere, eliminando le foglie di alloro prima di servirla. Non ho una ricetta *esatta* per la zuppa di pollo, perché è diversa ogni volta che la servo.

Per questo progetto in particolare, ho deciso di inscatolare la mia zuppa di pollo per un secondo momento, visto che ora fa troppo caldo per mangiare una zuppa (ho seguito le indicazioni del Ball Blue Book e ho usato la mia pentola a pressione).

Ora rimarrà un mucchio di ossa. Metteteli in una pentola con altre verdure ed erbe (per insaporire) e fateli bollire a lungo e lentamente (io ho puntato sulle 12-24 ore) per ottenere un brodo di pollo da leccarsi i baffi. Questo post contiene indicazioni dettagliate sulla preparazione del brodo e anche le istruzioni per metterlo in scatola (anche se non è necessario: si congela benissimo).

Ecco fatto: avete appena trasformato un vecchio uccello duro in una zuppa e in un brodo saporiti che saranno i benvenuti a tavola durante l'inverno.

Cucinare Mr. Rooster è stato un processo lungo, ma fortunatamente non è stato molto laborioso. Sono anche contenta di averlo fatto: nulla è andato sprecato e ho potuto aggiungere diversi barattoli di zuppa di pollo fatta in casa e di brodo saporito e nutriente alla mia dispensa per quest'anno. Missione compiuta!

Stampa

Come cucinare un vecchio gallo (o una gallina!)

Ingredienti

  • 1 gallo intero o gallina da stufare, spennato e sviscerato
  • Acqua (per coprire l'uccello)
  • Erbe a scelta (salvia, rosmarino, timo, ecc.) fresche o secche
  • 2 foglie di alloro
  • Sale/pepe a piacere (a me piace questo sale)
  • Altre erbe, condimenti e verdure a scelta (cipolle, aglio, carote, sedano) per fare il brodo (se desiderato)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Coprite il volatile in modo leggero (io ho usato la carta oleata per far respirare la carcassa, evitate la pellicola di plastica) e mettetelo in frigorifero a stagionare per 4-7 giorni. Questa è una fase cruciale per un volatile vecchio, perché il processo di stagionatura prolungato permette alle fibre muscolari di rilassarsi e di intenerirsi. Non saltatela!
  2. Dopo la stagionatura, mettete l'uccello in una grande pentola da brodo e copritelo d'acqua. Insaporitelo se volete (io ho aggiunto un po' di sale, pepe, rosmarino, prezzemolo e una cipolla) e coprite. Fate sobbollire per 6-12 ore.
  3. Togliere l'uccello dalla pentola e lasciarlo raffreddare in modo da poterlo maneggiare comodamente. Togliere tutta la carne dalle ossa.
  4. A questo punto, potete mettere da parte le ossa (le useremo per fare il brodo di pollo) e rimettere la carne nel brodo per fare la zuppa di pollo (aggiungete le verdure che preferite, i noodles e i condimenti a piacere, eliminando le foglie di alloro prima di servirla. Non ho una ricetta *esatta* per la zuppa di pollo, perché è diversa ogni volta che la servo.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.