Conservazione delle pere in sciroppo d'acero

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Guarda anche: La guida definitiva alla coltivazione dei germogli

Ad alcuni piace un po' di frutta con lo zucchero, ma io non sono tra questi.

Voglio dire che se devo fare la fatica di inscatolare del buon cibo per la mia famiglia, preferisco che sia buono non metà frutta e metà zucchero raffinato, giusto?

Di recente ho condiviso come conservo le ciliegie con il miele e come conservo le fette di mela, e oggi sono molto contenta che la mia amica e membro del The Prairie Team, Michelle Visser, abbia accettato di condividere la sua fantastica ricetta per la conservazione delle pere con lo sciroppo d'acero. Michelle è anche la proprietaria di SoulyRested.com e l'autrice del nuovo delizioso libro di cui sono innamorata, Sweet Maple (link affiliato).

Se siete nel mio gruppo facebook & Heritage Cooking, conoscete già Michelle, la mia Community Manager e la mia spalla (se non siete nel mio gruppo facebook e amate la vera cucina tradizionale e volete più incoraggiamento in questo campo, fate un salto e iscrivetevi qui). Oppure, se quest'anno ci avete incontrati al Christmas in July Workshops da Lehmans, avete conosciuto Michelle in Ohio.(tra l'altro, se non avete mai sentito parlare del mega superstore della casa, dovreste dare un'occhiata a Lehmans proprio qui).

Se siete alle prime armi con le conserve, ho appena rinnovato il mio corso Canning Made Easy ed è pronto per voi! Vi guiderò in ogni fase del processo (la sicurezza è la mia priorità numero uno!), così potrete finalmente imparare a fare le conserve con sicurezza, senza stress. CLICCA QUI per dare un'occhiata al corso e a TUTTI i bonus che lo accompagnano.

Vi presento la mia amica, la regina degli aceri.

Ma basta con tutto questo, volevate sapere come conservare le pere nello sciroppo d'acero. Quindi, senza ulteriori indugi, la mia amica, la Regina dell'Acero ...

Grazie, Jill, ma non sono molto sicura di essere la regina di qualcosa.

Beh, a meno che a volte un vero e proprio pasticcio Ma, parlando seriamente, sono entusiasta di condividere questa ricetta oggi.

Coltivare e conservare il mio cibo è sempre stato importante per me: me l'ha insegnato mio padre e gliel'ha insegnato suo nonno, quindi si può dire che l'amore per il cibo genuino ce l'ho nel sangue. Ma mettere in scatola le pere con lo sciroppo d'acero è stata una cosa che ho dovuto imparare a fare da sola, dopo che ci siamo trasferiti nella nostra piccola zuccherificio del New England.

Una volta appreso come attingere alla nostra fonte di dolce bontà zuccherina che scorre attraverso i nostri alberi, ho utilizzato lo sciroppo d'acero in tutti i modi possibili nella nostra cucina: un tema che permea il mio nuovo libro, che tra l'altro non è assolutamente solo per i produttori di zucchero (date un'occhiata all'interno). Acero dolce e vedere cosa ne dicono i lettori proprio qui. Poi assicuratevi di commentare qui sotto per avere la possibilità di vincere la vostra copia).

Sono quindi entusiasta di condividere con voi la mia ricetta per inscatolare le pere nello sciroppo d'acero!

Onestamente, non è diverso da una qualsiasi conserva di frutta, solo che invece di uno sciroppo semplice (che di solito è carico di zucchero raffinato), si ricoprono le pere di sciroppo d'acero caldo e del tutto naturale... Continua a leggere per sapere tutto...

Se volete coltivare i vostri alberi di pere, o altri alimenti legati alla cucina tradizionale, vi piacerà questa selezione di Nature Hills che ha raccolto solo per i lettori di The Prairie.

Conservazione delle pere in sciroppo d'acero

Prima di tuffarci, devo sottolineare due cose, nel caso in cui non vi vediate come "conservieri":

  • Evitate di stressarvi per l'attrezzatura: sì, avete bisogno di alcune cose semplici, ma ve le indico di seguito e sono piuttosto economiche.
  • Approfittate del fatto che questa ricetta per la conservazione delle pere con sciroppo d'acero può essere personalizzata in molti modi, rendendola perfetta per la vostra famiglia.

In realtà, non si tratta tanto di una ricetta quanto di un'idea fantastica.

Per quanto riguarda l'attrezzatura, oltre ad alcuni barattoli di vetro a bocca larga, avrete bisogno di:

  • Un conservificio a bagnomaria
  • Una rastrelliera per conserve, se il vostro conservificio non ne è provvisto.
  • Un set di utensili per l'inscatolamento (affiliato) - oppure, se ne avete alcuni ma non tutti, potete acquistarli tutti separatamente

(Jill ha anche raccolto qui una bella collezione di oggetti che usa per conservare gli alimenti).

Preparazione delle pere

La maggior parte delle persone sbuccia le pere, le torsola e le affetta. Io seguo la strada più semplice: le lavo, le taglio a metà e le svuoto dei piccoli semi. Attenzione, la consistenza delle pere è granulosa perché non le sbuccio, ma a noi non dispiace. Se invece volete conserve lisce, prendetevi qualche minuto per sbucciarle prima di metterle in scatola. Naturalmente volete usare pere biologiche, ma soprattutto sedecidono di prendere la via d'uscita più pigra.

Mentre preparate le pere, potete versare lo sciroppo d'acero in un pentolino sul fornello, a fuoco basso, per farlo scaldare lentamente.

Guarda anche: Ricetta del burro al cucchiaio fatto in casa

Dopo averle tagliate, lasciate le pere in ammollo per 2-3 minuti in un bagno di succo di limone, che aiuta a prevenire lo scolorimento. Io uso una miscela 1:30 di limone e acqua, quindi sì, pochissimo succo di limone, ma serve a evitare che le pere diventino marroni.

Imballare le pere

Mettete le pere in barattoli caldi e sterilizzati (io cerco di rispettare i tempi in modo che i miei barattoli, che vengono igienizzati in lavastoviglie, siano pronti per questo passaggio).

Se avete bisogno di barattoli, potete trovarli in un negozio dell'usato o in un mercatino (controllate che non ci siano crepe), oppure ho trovato ottimi prezzi per i barattoli da conserva da Lehmans e per i barattoli da muratore come questi su Amazon (link affiliato).

Potete anche provare i coperchi preferiti da Jill per le conserve, per saperne di più sui coperchi FOR JARS: //theprairiehomestead.com/forjars (usate il codice PURPOSE10 per uno sconto del 10%).

Ricoprite le pere con lo sciroppo caldo, lasciando uno spazio di circa mezzo centimetro. Pulite i bordi e mettete un coperchio caldo (messo in acqua calda sul fornello per qualche minuto) su ogni barattolo. Potete anche riscaldare la frutta nello sciroppo sul fornello in questa fase, che sarebbe poi il confezionamento a caldo; io preferisco confezionare le pere direttamente nei barattoli, non riscaldate.

Molte persone preferiscono fare l'impacco caldo, ma in realtà ci sono solo 2 vantaggi:

  • Se si fa l'impacco a caldo, le pere non si restringeranno e
  • Se fate l'impacco caldo, le pere non saliranno in cima al barattolo.

Personalmente non mi importa che le pere si restringano un po' o che non rimangano ben sospese nello sciroppo. Per me la facilità di confezionamento a freddo è superiore a tutto il resto. Inoltre, quando confeziono a freddo, mi ritrovo con pere più sode. Se preferite confezionare a caldo, mettete semplicemente le pere nello sciroppo caldo sul fornello per qualche minuto prima di imbottigliare.

Lavorare le pere

Trasferite il tutto in una pentola ad acqua bollente per 25 minuti per i barattoli da mezzo litro e per 30 minuti per i barattoli da un quarto.

Tenere presente che è necessario aggiungere 1 minuto di tempo di elaborazione per ogni 1000 piedi di altitudine.

Se l'idea di inscatolare vi intimorisce, non siete assolutamente soli, ma Jill ha qui una soluzione fantastica per aiutarvi ad affrontare le vostre paure e imparare a inscatolare senza preoccupazioni.

Assunzione delle pere

No, di solito non vado in giro a parlare di "prendere le mie pere", ma non ho resistito all'allitterazione che ho fatto... vedete tutte le "p"? Preparare, impacchettare, elaborare e prendere. Scusate, il mio lato da nerd inglese sta venendo fuori...

Ma, parlando seriamente, questa è la parte più bella di tutta l'idea di conservare le pere nello sciroppo d'acero...

Siete pronti per questo?

I succhi delle pere si infondono nello sciroppo e creano un dolce sciroppo d'acero al sapore di pera. Dopo aver gustato le deliziose pere, lo sciroppo prende nuova vita. Non una sola goccia è andata sprecata, ma ogni pezzetto di sciroppo d'acero può essere utilizzato. Porterà nuovi strati di gioia a pancake e gelati e trasformerà qualcosa di apparentemente semplice come una tazza di tè caldo o una limonata ghiacciata in qualcosa di assolutamente divino. CueOk, forse sto esagerando solo un po', ma questo sciroppo d'acero infuso con le pere è davvero paradisiaco secondo me.

Alcuni suggerimenti per la conservazione delle pere in sciroppo d'acero

  • Non pensate nemmeno di provarlo con uno sciroppo di imitazione, ma solo con quello vero. Adoro questo sciroppo d'acero completamente naturale.
  • Per conservare le pere in scatola, potete diluire lo sciroppo d'acero con qualsiasi dolcezza, dall'acqua con solo un pizzico di sciroppo d'acero fino al 100% di sciroppo. Ma se state pensando di farlo perché pensate che conservare le pere in sciroppo d'acero significhi sprecare il vostro prezioso sciroppo, continuate a leggere.
  • Conservate (e utilizzate!) ogni goccia di sciroppo d'acero dopo aver gustato le vostre pere in scatola.
  • Se desiderate una salsa calda e densa di pere all'acero per una fantastica coppa di gelato (e chi non la vorrebbe?), fate bollire lo sciroppo d'acero di pere fino a raggiungere la consistenza di uno sciroppo di mais e spalmatelo sul gelato alla vaniglia (fermatevi a immaginare quanto sia buono).
  • Lo sciroppo d'acero di pere può essere utilizzato come deliziosa glassa su costolette di maiale e bistecche di prosciutto.
  • Per una glassa di carne ancora più forte, fate bollire un po' lo sciroppo d'acero e aggiungete un po' di zenzero grattugiato durante l'ebollizione, in modo da addensare la glassa di carne e aggiungere una nota deliziosa.
Stampa

Conservazione delle pere in sciroppo d'acero

  • Autore: Michelle Visser

Ingredienti

  • Pere sode, mature e lavate (circa 2 libbre per un vasetto da un quarto)
  • Succo di limone e acqua per il preammollo (facoltativo)
  • Sciroppo d'acero (quanto basta per riempire i vasi dopo che le pere sono state confezionate)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Tagliate le coppie a metà e prelevate i piccoli semi.
  2. Immergere le coppie per 2-3 minuti in un bagno di acqua e limone (facoltativo).
  3. Confezionare le pere in vasi caldi e sterilizzati.
  4. Coprire le pere con lo sciroppo caldo, lasciando uno spazio di circa mezzo centimetro.
  5. Pulire i bordi e mettere un coperchio caldo su ogni barattolo.
  6. Trasferite il tutto in una pentola ad acqua bollente per 25 minuti per i barattoli da mezzo litro e 30 minuti per quelli da un quarto (aggiungete 1 minuto di tempo in più per ogni 1000 piedi di altitudine).

Altre ricette di conserve domestiche e tutorial che vi piaceranno

  • L'inscatolamento facile: una guida al processo di inscatolamento passo dopo passo, perfetta per i principianti o per chi è nervoso!
  • Salsa di Poblano arrostito
  • Pesche in scatola al miele e cannella
  • Ciliegie in scatola al miele
  • Come inscatolare la gelatina di peperoncino

***Concluso il GIVEAWAY sull'acero!***

Sono entusiasta di regalare a un fortunato vincitore un dolce in due parti, infuso di acero, insieme al nuovissimo libro di Michelle appena uscito, Acero dolce, il vincitore riceverà anche l'accesso completo al delizioso mini-corso intensivo di Michelle. Produzione di zucchero d'acero. ( Perché non si ha mai troppo dolcificante naturale nella propria vita...).

Un vincitore sarà scelto a caso tra qualche settimana e annunciato proprio qui.

Volete partecipare alla vincita?

  1. Abbonatevi alla Biblioteca delle risorse di Michelle, qui, ricca di informazioni stampabili che vi piaceranno, ma una delle mie preferite è la tabella di conversione di Michelle per sostituire lo zucchero raffinato con lo sciroppo d'acero in qualsiasi ricetta!
  2. Poi lasciate un commento qui sotto dicendoci perché vi piacerebbe vincere.

Ascoltate l'episodio #34 del podcast Old Fashioned On Purpose sull'argomento How & Why to Cook With Maple Syrup QUI.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.