Come preparare l'aceto di sidro di mele con gli scarti

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Scopriamo la differenza tra il vero aceto di sidro di mele e l'aceto di mele che si può fare in casa, la ricetta dell'aceto di mele e le mie migliori risposte alle domande più comuni sulla preparazione dell'aceto in casa.

Dicono che il pranzo gratis non esiste...

Ma c'è l'aceto di sidro di mele fatto in casa e mi azzardo a dire che è quanto di più vicino a un pranzo gratis si possa trovare.

Non è un segreto che noi casalinghi siamo dei veri e propri fanatici di questo prodotto: lo usiamo per qualsiasi cosa, dalla pulizia alla cucina, alla cura degli animali e tutto il resto. Anche i benefici per la salute dell'aceto di sidro di mele crudo sono assolutamente impressionanti. Ma sapevate che potete praticamente produrlo GRATIS?

Lo so, vero?

Un'esperienza che lascia a bocca aperta.

Ci sono diversi modi più elaborati per fare l'aceto di sidro di mele in casa, ma oggi vi mostrerò come farlo con gli scarti delle mele. Mi piace particolarmente questo metodo perché mi permette di usare le mele per altre cose (come la deliziosa salsa di mele fatta in casa e le fettine di mele in scatola) e allo stesso tempo di ricavare un prodotto prezioso dagli "scarti". Mi piace anche perché è facilissimo. E io sono pigra.

(Volete vedere come lo preparo invece di leggere? Guardate il mio video qui sotto per vedere quanto è facile da fare).

Aspetta, è un VERO aceto di sidro di mele o un aceto di scarti di mele?!?

Nota: questa sezione è stata aggiunta nel marzo 2020. Dopo aver ricevuto molti commenti da voi, miei adorati lettori, ho fatto qualche ricerca in più su questo argomento. Ecco cosa ho scoperto...

Di recente ho scoperto che la mia ricetta è in realtà un aceto di scarti di mele. Per fare il vero aceto di sidro di mele, bisogna prima fare il sidro di mele e poi trasformare il sidro di mele in aceto.

Ecco un ottimo tutorial del National Center for Home Food Preservation su come preparare il proprio sidro di mele e, in fondo al tutorial, viene mostrato come ricavarne l'aceto di sidro di mele.

Guarda anche: Ricetta Quesadilla cremosa agli spinaci

La mia ricetta (qui sotto) è ancora un ottimo aceto da preparare per la vostra casa. È meno acido del vero aceto di sidro di mele, quindi NON usatelo per le conserve (qui il mio articolo sul perché la sicurezza delle conserve è importante). È ancora un aceto incredibilmente utile e ha un sacco di usi. Inoltre, mi piace ancora il fatto che state utilizzando gli scarti di mele che altrimenti buttereste via.

Guarda anche: Ricetta del terriccio fatto in casa

Informazioni generali sulla preparazione dell'aceto di scarti di mele fatto in casa

L'aceto fatto in casa è il risultato della fermentazione. Fermentare gli alimenti in casa è molto divertente (io sono dipendente dai crauti fatti in casa e adoro il pane a lievitazione naturale fatto in casa), ma è necessario tenere a mente alcune cose per avere più successi che insuccessi con la fermentazione casalinga.

1. Assicuratevi che i vasetti, le ciotole e gli utensili per la fermentazione siano puliti.

Vogliamo evitare che i batteri cattivi rovinino il vostro lotto di aceto di mele fatto in casa. Uno dei modi migliori per farlo è iniziare con una cucina pulita e con materiali puliti. Potete usare barattoli da un litro o da mezzo litro. Io adoro questa ciotola per mescolare.

2. Evitare l'uso di acqua clorata.

L'acqua clorata può uccidere i microbi naturali che rendono possibile la fermentazione. Se l'acqua del rubinetto contiene cloro, utilizzate acqua filtrata oppure versate l'acqua del rubinetto in una ciotola o in una brocca e lasciatela sul bancone per tutta la notte. Al mattino, il cloro sarà evaporato a sufficienza da poter essere utilizzato per la preparazione dell'aceto di mele. Se siete in cerca di un mercatoper un filtro dell'acqua, questo dovrebbe fare al caso vostro.

3. Non utilizzare contenitori metallici.

Il metallo reagisce male con le fermentazioni e gli aceti e vi lascerà con un prodotto sgradevole e inutilizzabile. Per evitare che i sapori sgradevoli e le sostanze chimiche penetrino nel vostro fermento, cercate di usare barattoli di vetro.

4. Non abbandonate lo zucchero.

Lo zucchero è importante per l'intero processo di fermentazione e trasformazione in aceto. Non lesinate sull'aggiunta di zucchero (io uso questo zucchero), poiché è quello che i batteri consumeranno. Voi può Se invece si usa il miele (io adoro questo miele grezzo), questo rallenterà notevolmente il processo di fermentazione. Quindi, se usate il miele, aspettatevi di aggiungere almeno qualche settimana in più al processo.

Usi dell'aceto di scarti di mele fatto in casa

Gli usi dell'aceto di scarti di mele fatto in casa sono molteplici e possono essere utilizzati per prodotti per la casa e per la cucina. Il fatto che non si tratti di un vero aceto di sidro di mele non significa che questo aceto di scarti di mele non sia comunque un ottimo prodotto salutare per la casa. È anche un'ottima opzione frugale per non buttare via gli scarti di mele.

Ecco alcuni usi comuni:

  • Ricette di condimento per insalate
  • Un sostituto dell'aceto semplice in qualsiasi ricetta
  • Utilizzare al posto del succo di limone nella maionese fatta in casa
  • Ketchup fatto in casa
  • Brodo o brodo fatto in casa (ecco la mia ricetta preferita per il brodo di base)
  • Trappole per mosche della frutta
  • Prodotti di pulizia naturali fatti in casa (come un detergente per la doccia fai da te)
  • Risciacqui per capelli fatti in casa
  • Ricette di tonici per il viso fai da te
  • Ricette per l'ammollo dei piedi

Come preparare l'aceto di sidro di mele con gli scarti

(questo post può contenere link di affiliazione)

Avrete bisogno di:

  • Bucce o torsoli di mela
  • Zucchero (1 cucchiaio per una tazza d'acqua - io uso questo)
  • Acqua filtrata/non clorata
  • Barattolo di vetro (un quarto di litro è un ottimo punto di partenza, ma si possono fare anche quantità maggiori, nel qual caso si può usare un barattolo da mezzo gallone).

Istruzioni:

Riempire il barattolo di vetro per ¾ con le bucce e i torsoli delle mele.

Mescolate lo zucchero con l'acqua finché non si è sciolto del tutto e versate gli scarti di mela fino a coprirli completamente (lasciate qualche centimetro di spazio in cima al barattolo).

Coprite leggermente (consiglio un filtro da caffè o un ritaglio di tessuto fissato con un elastico) e mettete in un luogo caldo e buio per circa due settimane.

Se si desidera, si può dare una mescolata ogni pochi giorni. Se si forma della feccia brunastra/grigiastra sulla parte superiore, è sufficiente schiumarla.

Trascorse due settimane, scolate gli scarti dal liquido.

A questo punto, il mio aceto ha di solito un odore piacevolmente dolce di sidro di mele, ma manca ancora di quel delizioso sapore.

Scartate gli scarti (o dateli in pasto ai vostri polli!) e mettete da parte il liquido filtrato per altre 2-4 settimane.

Saprete che il vostro aceto di sidro di mele è completo quando avrà quell'inconfondibile odore e sapore di aceto. Se non è ancora pronto, lasciatelo riposare ancora un po'.

Una volta soddisfatti del gusto dell'aceto, tappate e conservate in frigorifero per tutto il tempo che desiderate: non andrà a male.

Se sulla parte superiore dell'aceto si forma una chiazza gelatinosa, allora avete creato una "madre" dell'aceto, che può essere utilizzata per avviare le future partite di aceto. Potete rimuoverla e conservarla separatamente, ma io di solito lascio che la mia galleggi nell'aceto mentre la conservo.

Utilizzate l'aceto fatto in casa come quello acquistato in negozio: per cucinare, pulire e tutto il resto!

Sulla conservazione e il decapaggio con l'aceto fatto in casa: In genere si raccomanda di NON utilizzare l'aceto fatto in casa per qualsiasi tipo di conservazione. Per garantire la sicurezza delle conserve domestiche, è necessario un aceto con un livello di acido acetico del 5%. Poiché la maggior parte di noi non ha modo di controllare i livelli dell'aceto fatto in casa, è meglio evitare di usarlo per l'inscatolamento o la conservazione: meglio prevenire che curare!

(Questo è il mio nuovo metodo preferito per sbucciare le mele, soprattutto se dovete lavorarne un mucchio alla volta. È geniale, ve lo dico io, geniale. Rende questo lavoro molto più facile).

Note di cucina:

  • Se alla vostra famiglia non piacciono le bucce nella salsa di mele fatta in casa, questo è il modo perfetto per evitare che vadano sprecate.
  • Per l'aceto di mele va benissimo utilizzare gli scarti di mele leggermente ammaccate o rosolate, ma evitate di usare frutta marcia o ammuffita.
  • Se non avete abbastanza scarti di mele per un lotto completo, non c'è problema: raccogliete gli scarti nel congelatore fino a quando non ne avrete abbastanza per un barattolo pieno.
  • Poiché per questa ricetta utilizzeremo le bucce, consiglio vivamente di partire da mele biologiche per evitare pesticidi o residui chimici.
  • È possibile dare una spinta iniziale all'aceto fatto in casa aggiungendovi dell'aceto di sidro di mele crudo.
  • Gli scarti delle mele potrebbero galleggiare in superficie, mentre noi vogliamo che si trovino sotto il liquido, quindi prendete in considerazione l'uso di pesi per la fermentazione.
  • Se lo desiderate, potete usare il miele al posto dello zucchero in questa ricetta. Tuttavia, l'uso del miele rallenterà un po' il processo. Inoltre, tenete presente che gli organismi benefici mangeranno lo zucchero durante il processo di fermentazione, quindi nel prodotto finale rimarrà poco o niente zucchero. Questo è il mio miele grezzo preferito, proveniente da una piccola azienda agricola a conduzione familiare con sede in Florida.
  • Potete preparare la quantità di aceto che desiderate: il mio primo lotto era in un barattolo da un quarto di litro, ma ora sono passata a un barattolo da un litro.
  • Potete sicuramente sperimentare anche con altri scarti di frutta, soprattutto pere e pesche.
  • Se siete in vena di mele, ecco più di 100 modi per usarle. Non c'è di che 😉
  • Se non volete preparare il vostro aceto di sidro di mele, questa è un'ottima opzione di acquisto.

Stampa

Aceto di sidro di mele dagli scarti

Questo aceto di scarti di mele è un ottimo modo frugale per utilizzare gli scarti di mele. Questo aceto fruttato può essere utilizzato per molte ricette domestiche e di cucina e ha un sapore molto simile all'aceto di sidro di mele.

  • Autore: La prateria
  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Tempo di cottura: 4 settimane
  • Tempo totale: 672 ore e 10 minuti
  • Categoria: condimenti
  • Metodo: fermentazione
  • Cucina: aceto

Ingredienti

  • Bucce o torsoli di mela
  • Zucchero (1 cucchiaio per ogni tazza d'acqua utilizzata)
  • Acqua
  • Barattolo di vetro (come questo) (un quarto di litro è un ottimo punto di partenza, ma si possono fare anche quantità maggiori).
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Riempire il barattolo di vetro per ¾ con le bucce e i torsoli delle mele.
  2. Mescolate lo zucchero con l'acqua finché non si è sciolto del tutto e versate gli scarti di mela fino a coprirli completamente (lasciate qualche centimetro di spazio in cima al barattolo).
  3. Coprite leggermente (consiglio un filtro da caffè o un ritaglio di tessuto fissato con un elastico) e mettete in un luogo caldo e buio per circa due settimane.
  4. Se si desidera, si può dare una mescolata ogni pochi giorni. Se si forma della feccia brunastra/grigiastra sulla parte superiore, è sufficiente schiumarla.
  5. Trascorse due settimane, scolate gli scarti dal liquido.
  6. A questo punto, il mio aceto ha di solito un odore piacevolmente dolce di sidro di mele, ma manca ancora di quell'inconfondibile sapore.
  7. Scartate gli scarti (o dateli in pasto ai vostri polli!) e mettete da parte il liquido filtrato per altre 2-4 settimane.
  8. Saprete che il vostro aceto di sidro di mele è completo quando avrà quell'inconfondibile odore e sapore di aceto. Se non è ancora pronto, lasciatelo riposare ancora un po'.
  9. Una volta soddisfatti del gusto dell'aceto, è sufficiente tapparlo e conservarlo per tutto il tempo che si desidera: non andrà a male.
  10. Se sulla parte superiore dell'aceto si forma una chiazza gelatinosa, allora avete creato una "madre" dell'aceto, che può essere utilizzata per avviare le future partite di aceto. Potete rimuoverla e conservarla separatamente, ma io di solito lascio che la mia galleggi nell'aceto mentre la conservo.
  11. Utilizzate l'aceto fatto in casa come quello acquistato in negozio: per cucinare, pulire e tutto il resto!

Note

  • Se alla vostra famiglia non piacciono le bucce nella salsa di mele fatta in casa, questo è il modo perfetto per evitare che vadano sprecate.
  • Per l'aceto di mele va benissimo utilizzare gli scarti di mele leggermente ammaccate o rosolate, ma evitate di usare frutta marcia o ammuffita.
  • Se non avete abbastanza scarti di mele per un lotto completo, non c'è problema: raccogliete gli scarti nel congelatore fino a quando non ne avrete abbastanza per un barattolo pieno.
  • Poiché per questa ricetta utilizzeremo le bucce, consiglio vivamente di partire da mele biologiche per evitare pesticidi o residui chimici.
  • È possibile dare una spinta iniziale all'aceto fatto in casa aggiungendovi dell'aceto di sidro di mele crudo.
  • Gli scarti delle mele potrebbero galleggiare in superficie, mentre noi vogliamo che si trovino sotto il liquido, quindi prendete in considerazione l'uso di pesi per la fermentazione.
  • Se si vuole, si può usare il miele al posto dello zucchero in questa ricetta. Tuttavia, l'uso del miele rallenta un po' il processo. Inoltre, si tenga presente che gli organismi benefici mangeranno lo zucchero durante il processo di fermentazione, per cui nel prodotto finale rimarrà poco o niente zucchero.
  • Potete preparare la quantità di aceto che preferite: il mio primo lotto era in un barattolo da un quarto di litro, ma ora sono passata a un barattolo da un litro.
  • Potete sicuramente sperimentare anche con altri scarti di frutta, soprattutto pere e pesche.

Altri suggerimenti per la cucina Heritage:

  • Ricetta dell'inscatolamento delle fette di mela (e poi usate gli scarti per questa ricetta dell'aceto di mele fatto in casa!)
  • Corso accelerato di cucina tradizionale (imparare a cucinare in modo semplice e veloce i cibi di una volta)
  • Come utilizzare un recipiente per la fermentazione
  • Guida alle verdure sottaceto veloci

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.