Come preparare la purea di zucca (in modo semplice)

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller

Sembra che ultimamente ci siano molte "carenze di zucca".

Negli ultimi anni, nella nostra zona, le zucche sono difficili da trovare o super costose.

Guarda anche: Pomodori secchi semplici fatti in casa

Beh, lasciatemi dire una cosa.

A casa mia non c'è carenza di zucca.

L'anno scorso ho esagerato nel piantare i semi e mi sono ritrovata con una quantità oscena di zucche e zucche invernali. (compresa una strana zucca franca che è il risultato del fatto che non ho ascoltato le bustine di semi e ho piantato tutto troppo vicino...)

Quest'anno ho mostrato un po' più di autocontrollo, ma alla fine abbiamo avuto zucche più che sufficienti per tutte le mie esigenze di cottura in questa stagione.

Naturalmente, ritengo che la purea di zucca fatta in casa sia infinitamente migliore della versione in scatola, quindi da diversi anni elaboro le mie zucche.

Ma per dirvi la verità?

Non mi è mai piaciuto molto macellare le zucche Il mio vecchio metodo prevedeva l'apertura della buccia con un coltello spuntato, visioni di visite al pronto soccorso, il tentativo di incastrare pezzi di zucca non cotta come pezzi di puzzle nelle mie uniche due teglie 9×13 e un sacco di piatti sporchi.

Ma quest'anno ho provato un nuovo modo e devo dire che mi ha convinto. Forse tutti voi avete fatto le zucche in questo modo per anni, ma io non l'ho fatto. Fino ad oggi.

Purea di zucca fatta in casa (video)

Come preparare la purea di zucca da una zucca intera

1. Scegliete una zucca, coltivata in casa o in altro modo.

2. Preriscaldare il forno a 350 gradi.

Guarda anche: Come conservare un anno di cibo per la vostra famiglia (senza sprechi e sovraccarichi)

3. Mettere la zucca intera nel forno. Sì, tutto quanto. Se siete preoccupati di sgocciolare, potreste mettere un foglio di carta da forno sotto di essa (o su un ripiano più basso). Di solito, però, non ci sono sgocciolamenti.

4. Infornate per 45 minuti o 2 ore, a seconda delle dimensioni della zucca (l'ultima che ho fatto era più grande e ha richiesto 1 ora e mezza).

5. Saprete che è pronto quando la punta del coltello si conficcherà un po' nella buccia (tenete presente che la buccia sarà ancora dura, non si trasformerà in una patata al forno).

6. Togliere la zucca dal forno e lasciarla raffreddare. Se si ha fretta, si può togliere la parte superiore della zucca. (come se doveste intagliare una lanterna). per far fuoriuscire il vapore e raffreddare più velocemente. Attenzione, è bollente. (duh).

7. Una volta che si è raffreddata abbastanza da poterla maneggiare, tagliatela a pezzi grossi e rimuovete la parte filamentosa e i semi. Se l'avete cotta abbastanza a lungo, la buccia potrebbe essere croccante, permettendo alla polpa morbida di cadere letteralmente. In caso contrario, va bene così: usate un grosso cucchiaio per raschiarla via.

8. Passare i pezzi di zucca cotti nel robot da cucina o nel frullatore. Conservare i semi per poterli arrostire in seguito.

9. Preparate un frullato di zucca, un pane di zucca all'acero e miele o una torta di zucca al miele con una crosta fatta in casa senza accorciamento. E non dimenticatevi anche le spezie per la torta di zucca fai da te e il sapone alla zucca fatto in casa.

Suggerimenti per la purea di zucca fatta in casa:

  • Non è necessario cuocere a 350, è solo una linea guida. Provate ad aumentare o diminuire la temperatura se il vostro forno è già preriscaldato per qualcos'altro. Oppure cuocete altre cose allo stesso tempo, come patate al forno perfettamente croccanti o anche gusci d'uovo per le vostre galline.
  • Se una volta tagliata la zucca non è ancora abbastanza cotta, non c'è problema: finite di tagliarla a tocchetti e rimettetela in forno per farla cuocere ancora un po'. Non preoccupatevi.
  • Quando ho cucinato la mia ultima zucca, la buccia e la polpa si sono separate durante la cottura. (come si può vedere nell'immagine), Quindi tutto quello che ho dovuto fare è stato tenerlo a testa in giù per far sì che la pelle si staccasse. È stato piuttosto divertente. Ma se il vostro non fa così, raschiatelo via.
  • La parte filamentosa e i semi si staccano molto più facilmente una volta cotti. Prima cercavo di raschiarli da crudi e ci voleva un po' più di olio di gomito. (Non dimenticate di dare le interiora della zucca alle vostre capre, ai vostri maiali o alle vostre galline, oppure provate a cuocere voi stessi i semi di zucca).
  • Trovo che un robot da cucina funzioni molto meglio di un frullatore, ma il mio frullatore è piuttosto debole. Forse se avete un frullatore ad alta potenza funzionerebbe meglio.
  • Conservate la purea di zucca in frigorifero e utilizzatela entro una settimana o poco più. Si congela anche molto bene.

Naturalmente a gennaio il solo profumo della torta di zucca mi fa rivoltare lo stomaco, ma per fortuna la voglia torna sempre quando arriva l'autunno. Credo che sia così che funziona con le abbuffate stagionali 😉

Stampa

Come preparare la purea di zucca in modo semplice.

Ingredienti

  • Zucca
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Preriscaldare il forno a 350 gradi
  2. Mettere la zucca intera in forno
  3. Cuocere in forno da 45 minuti a 2 ore, a seconda delle dimensioni della zucca.
  4. È pronto quando la punta del coltello si conficca un po' nella buccia (la buccia sarà ancora dura, non si trasformerà in una patata al forno).
  5. Togliere la zucca dal forno e lasciarla raffreddare
  6. Facoltativo: per accelerare il raffreddamento, togliere la parte superiore della zucca per far uscire il vapore, ma attenzione, è bollente!
  7. Una volta raffreddati abbastanza da poter essere maneggiati, tagliateli a pezzi grossi, eliminando la parte filamentosa e i semi.
  8. Passare i pezzi di zucca nel robot da cucina o nel frullatore.

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.