Come preparare i bignè alla crema di zucca

Louis Miller 20-10-2023
Louis Miller
I bignè potrebbero non essere la ricetta più "casalinga", ma li pubblico lo stesso... Perché, onestamente, potrebbero essere il dessert più perfetto del mondo.... 😉 Non sono certo una pasticcera, ma ho scoperto che questi bignè rustici sono piuttosto semplici da preparare e sono particolarmente belli se riempiti con vera panna montata cruda... Potete anche riempirli con un budino, soprattutto al cioccolato!Considerando che è la stagione della zucca e che stiamo celebrando tutto ciò che è zucca, non ho resistito a riempirli con panna montata aromatizzata alla zucca. Sì, è difficile esercitare l'autocontrollo quando si hanno questi piccoli nel frigorifero...

Bignè alla crema di zucca

(alcuni di questi sono link di affiliazione - solo per informazione)

Ingredienti Bignè:

1/2 tazza di burro (Ho provato a usare l'olio di cocco e, anche se ha funzionato, i bignè sono risultati più simili a biscotti: sono comunque buoni, ma non così "gonfi").

Guarda anche: Sei consigli per un'inscatolamento senza stress

1 tazza di acqua bollente

1 tazza di farina integrale non sbiancata

Guarda anche: Blondi alle noci d'acero con salsa al burro d'acero

1/4 di cucchiaino di sale (io uso questo sale).

4 uova Ripieno:

3/4 di tazza di panna pesante

1/4 di tazza di purea di zucca (ecco come fare la purea in modo semplice!)

2 cucchiaini di spezie per torta di zucca

1/4 di tazza di vero sciroppo d'acero

1 cucchiaino di vero estratto di vaniglia Portare l'acqua a ebollizione e aggiungere il burro e il sale. Quando il burro è completamente sciolto, aggiungere la farina tutta in una volta. Cuocere e mescolare il composto di farina e acqua fino a formare una palla. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare per alcuni minuti (per evitare di ritrovarsi con una crema di uova strapazzate... ). Aggiungere le uova, uno alla volta. Mescolare l'uovo al composto molto accuratamente Lasciate che l'impasto diventi quasi "asciutto" tra un'aggiunta e l'altra. Non abbiate fretta di aggiungere le uova. Lasciare cadere i mucchietti di composto d'uovo su una teglia o un foglio di carta da forno non unti. Di solito ottengo 10-12 bignè da questa ricetta, a seconda delle dimensioni che desiderate. Cuocere in forno preriscaldato a 400 gradi per 30 minuti o fino a quando non saranno dorati e splendidi, come in questo caso; Lasciatele raffreddare fino a quando non riuscirete a prenderle senza dire "ahi". Questo è un ottimo momento per preparare il ripieno.

Piegatura della zucca

In una ciotola o in un mixer, unire la panna, lo sciroppo, la vaniglia e le spezie. Montare fino a formare dei picchi rigidi. Incorporare alla panna montata 1/4 di tazza di zucca. Prepararsi a farcire i bignè. A seconda della consistenza dei bignè, può essere necessario o meno sventrare i bignè. Se sono dense, è necessario tagliarle o romperle a metà e prelevare delicatamente le "interiora". Questi bignè erano piuttosto gonfi, quindi non ho dovuto prelevare molto. Riempite ogni bignè con una generosa cucchiaiata di crema e rimettete il piccolo "coperchio" in cima. Conservate i bignè in frigorifero. Sono migliori se mangiati il giorno stesso in cui li preparate, altrimenti tendono ad essere un po' mollicci. Naturalmente, se siete fanatici della panna cotta come me, mangerete qualsiasi panna cotta disponibile, molliccia o meno. 😉 Stampa

Come preparare i bignè alla crema di zucca

Ingredienti

  • Bignè:
  • 1/2 c. di burro
  • 1 c. acqua bollente
  • 1 c. di farina (come questa)
  • 1/4 di t. di sale (io uso questo)
  • 4 uova
  • Ripieno:
  • 3/4 di tazza di panna pesante
  • 1/4 di tazza di purea di zucca
  • 2 t. di spezie per torta di zucca
  • 1/4 di tazza di vero sciroppo d'acero (più o meno a piacere) (a me piace questo sciroppo).
  • 1 t. di vaniglia (come questa)
Modalità Cook Impedisce che lo schermo si oscuri

Istruzioni

  1. Portare l'acqua a ebollizione
  2. Aggiungere burro e sale
  3. Una volta che il burro è completamente fuso, aggiungere la farina tutta in una volta
  4. Cuocere e mescolare il composto di farina e acqua fino a formare una palla.
  5. Togliere dal fuoco e raffreddare alcuni minuti per evitare che le uova si strapazzino quando le si aggiunge.
  6. Preriscaldare il forno a 400 gradi
  7. Aggiungere le uova, una alla volta, al composto di farina e acqua mescolando accuratamente ogni volta.
  8. Lasciare che l'impasto diventi quasi "asciutto" tra un'aggiunta e l'altra.
  9. Formare il composto di uova in 10-12 panetti su una teglia non unta.
  10. Infornare a 400 gradi per 30 minuti o finché non saranno dorati e gonfi.
  11. Lasciare raffreddare e iniziare a riempire:
  12. In una ciotola o in un mixer, unire la panna, lo sciroppo, la vaniglia e le spezie.
  13. Montare fino a formare dei picchi rigidi
  14. Versare 1/4 di tazza di zucca nella panna montata.
  15. Farcite i bignè riempiendo generosamente il guscio con il composto di zucca.
  16. Conservare in frigorifero fino al momento di servire (meglio se il giorno stesso).

Louis Miller

Jeremy Cruz è un blogger appassionato e un avido decoratore di case proveniente dalla pittoresca campagna del New England. Con una forte affinità per il fascino rustico, il blog di Jeremy funge da rifugio per coloro che sognano di portare la serenità della vita contadina nelle loro case. Il suo amore per il collezionismo di brocche, in particolare quelle amate da abili scalpellini come Louis Miller, è evidente attraverso i suoi accattivanti post che fondono senza sforzo l'artigianato e l'estetica della fattoria. Il profondo apprezzamento di Jeremy per la bellezza semplice ma profonda che si trova nella natura e nel fatto a mano si riflette nel suo stile di scrittura unico. Attraverso il suo blog, aspira a ispirare i lettori a creare i propri santuari, traboccanti di animali da fattoria e collezioni accuratamente curate, che evocano un senso di tranquillità e nostalgia. Con ogni post, Jeremy mira a liberare il potenziale all'interno di ogni casa, trasformando gli spazi ordinari in ritiri straordinari che celebrano la bellezza del passato abbracciando le comodità del presente.